Le bambole inquietanti di Michael Zajkov, così reali da far paura - La notizia

Opera di un artista russo che usa materiali particolari

28 Gennaio 2016

Roma, - Bambole iper-realistiche, che sembrano bambine in carne e ossa. Espressive, con le lentiggini, i capelli morbidi e la pelle chiara, curate nei minimi particolari, impressionanti.Sono le creazioni dell'artista russo Michael Zajkov, originario di Mosca, già star su Instagram su cui condivide foto e video e mostra le varie fasi di lavoro: dal disegno alla realizzazione, pezzo per pezzo.Ha iniziato con i burattini, di cui realizzava personalmente gli abiti, poi ha lavorato in atelier di moda e pian piano si è specializzato con le bambole. Usa materiali particolari per ottenere l'effetto realtà: una pasta polimerica facilmente modellabile per il viso e il corpo, gli occhi sono di un vetro dipinto particolare che viene dalla Germania, e per i capelli utilizza il mohair francese, una fibra che si ricava dalla lana del vello delle capre di razza d'Angora. Per i vestiti si ispira al passato, seta, pizzi e merletti, voile. Il risultato è inquietante.Ha iniziato a realizzare bambole nel 2010 e non ha più smesso. Nel 2013 ha esposto le sue opere in una mostra a Mosca. Collezionisti da tutto il mondo si contendono le sue bambole, ma è lui stesso ad ammettere che sono così particolari da non piacere a tutti. Anzi, dice Michael, come da tradizione di tanti film horror, con le bambole che prendono vita e si trasformano in mostri, molti le giudicano spaventose e raccapriccianti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAG: Esteri

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
prev
next