Migliaia di migranti bloccati al confine tra Grecia e Macedonia - La notizia

Ingorgo nel paese ellenico con 32mila migranti, afgani respinti

04 Marzo 2016

Roma, - Migliaia di migranti restano bloccati ai confini tra Grecia e Macedonia, mentre centinaia di persone continuano ad arrivare.Molti sono fermi alla stazione ferroviaria di Idomeni. Racconta in un inglese un po' rudimentale Fahad Roula, insegnante siriano: 'Sono venuto da Atene. Sono qui da 20 giorni. Questo posto è molto brutto, molto difficile'.Fahad viaggia con la moglie al nono mese di gravidanza e un figlio di un anno e mezzo: 'Aspetto. Non torno in Siria, non torno in Siria'.Atene ha dichiarato giovedì che circa 32.000 migranti si trovano sul suo territorio, dopo che Austria e Stati balcanici hanno aumentato le restrizioni alle frontiere, creando un ingorgo nel paese ellenico.La situazione più difficile è al confine greco con la Macedonia, dove più di 11.500 persone sono bloccate in condizioni disastrose. Dal primo marzo Skopje ha lasciato passare circa 500 tra siriani e iracheni, ma i rifugiati afghani vengono respinti.(Immagini Afp)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAG: Esteri

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Banche, industria e consumi: l'Italia saluta la ripresa

Il Paese rischia di chiudere male il 2016. Pil a +0,8%. Domanda interna bloccata. Ordini e importazioni in calo. E così si complica il lavoro di Padoan in Europa.

Terrore, la narcosi della coscienza ci può salvare

Nizza, Monaco, Rouen: ci abitueremo al male. E l'ossessiva ricerca di soluzioni risulta ripetitiva e inefficace. Successe già negli Anni 70. L'analisi di Lia Celi.

prev
next