Terremoto nel calcio, "evasione fiscale": 64 indagati tra A e B - La notizia

Ci sono anche Galliani, De Laurentiis e Moggi Junior

26 Gennaio 2016

Roma, - Nuovo terremoto nel mondo del calcio. Questa volta riguarda casi di maxi-evasione scoperti dalla Guardia di Finanza. Le Fiamme Gialle hanno eseguito in varie regioni d'Italia un sequestro di somme di denaro, beni immobili e quote societarie, per un ammontare complessivo di oltre 12 milioni di euro nei confronti di 64 persone del settore del calcio professionistico.Tra loro anche nomi eccellenti. Nel registro degli indagati, infatti, sono finiti l'ad del Milan Adriano Galliani, il numero uno della società partenopea Aurelio De Laurentiis, il presidente della Lazio Claudio Lotito, l'ex presidente e ad della Juventus Jean-Claude Blanc. Coinvolti anche diversi procuratori sportivi tra cui Alessandro Moggi.Secondo la Procura di Napoli esisterebbe un 'radicato sistema finalizzato ad evadere le imposte' posto in essere da 35 società calcistiche di serie A e B nonché da 'oltre un centinaio di persone fisiche, tra calciatori e loro procuratori'.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAG: Sport

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Arte e criminalità organizzata: un business miliardario

Le due tele di Van Gogh ritrovate nel Napoletano? Forse un ''rapimento'' della camorra. Che funge da assicurazione. Aste, affari all'estero e traffico di falsi. Il fenomeno spiegato dallo storico Campiglio.

prev
next