Torna a splendere Trinità dei Monti grazie al restauro di Bulgari - La notizia

Uno dei simboli di Roma. Babin e Raggi: ora vigilare sui bivacchi

22 Settembre 2016

Roma, - Un restauro finanziato da Bulgari, torna a risplendere la scalinata di Trinità dei Monti in piazza di Spagna a Roma, capolavoro dell'arte barocca pensato da Francesco De Sanctis. Bulgari ha speso un milione e mezzo, ricorda l'ad Jean Christophe Babin.Tutti d'accordo però: anche se la piazza ha subito gli assalti dei turisti - come gli hooligan del Feyenoord nel 2015 - i monumenti vanno vissuti: 'Se come Bulgari abbiamo finanziato questo restauro è stato per restituire questa scalinata bellissima al mondo, ai romani, agli stranieri. Io mi sono sempre fidato dell'essere umano, che se sta in mezzo all'arte deve rispettarla. Poi ci potranno sempre essere degli eccessi ed è per questo che c'è la polizia, tocca alla polizia far sì che ci sia più controllo possibile' spiega Babin.Niente blocchi, e non si pensa a chiudere la scalinata neanche di notte. Per la sindaca di Roma, Virginia Raggi, è fondamentale responsabilizzare le persone sull'uso che fanno del patrimonio di Roma.'Abbiamo già predisposto ed emanato un'ordinanza attraverso cui i vigili dovranno aiutarci a monitorare l'utilizzo di questa scalinata da parte delle persone ed evitare bivacchi e tutte quelle che occasioni che possono costituire forme di degrado, senza però impedirne il godimento. Un monitoraggio quindi più attento e presente'.Roma ha di nuovo la sua famosa scalinata, fresca di restauro, grazie a uno dei tanti interventi finanziati dai privati negli ultimi tempi nella Capitale. Ma per mantenere bello il volto della città bisogna continuare. 'Come tutti i monumenti subirà di nuovo il passaggio quotidiano che è molto elevato e fra dieci, quindici anni verrà di nuovo restaurato, come tutti i monumenti al mondo'.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAG: Cronaca

Il video

1 video
VIDEO

Torna a splendere Trinità dei Monti grazie al restauro di Bulgari

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Def, Renzi si piega al ministero del Tesoro e all'Ue

Pil tagliato, disavanzo rivisto al rialzo. Moscovici e Padoan spiazzano il premier. Che rinuncia a tagli di Irpef e costo del lavoro. E perde in flessibilità dall'Europa.

prev
next