giustizia

Bonino: «Amnistia anche per Berlusconi»

Per la senatrice radicale «è il prezzo da pagare per la riforma».

19 Settembre 2011

«Se si fa l'amnistia come dato di inizio del governo della giustizia, e non solo come atto di clemenza, e se in quest'atto entrano anche le vicende pendenti di Berlusconi, è chiaro che varrà anche per lui. Non è che si fa l'amnistia per tutti tranne che per Berlusconi, non esiste che si faccia una eccezione». Lo ha detto la senatrice Emma Bonino, nel corso della intervista del lunedì a Radio Radicale.
«Quel che ci interessa» ha aggiunto «è l'avvio di un sistema di riforma di questo Paese, perché non è tabù solo l'amnistia. E' tabù anche l'obbligatorietà dell'azione penale, che produce decine e decine di migliaia di prescrizioni all'anno, che sono amnistie non decise da nessuno, per così dire. Berlusconi è politicamente giudicato, ed ha un'età per cui difficilmente in carcere ci andrà».
«Ma se questo è, se l'amnistia riguarderà anche lui, è un prezzo che siamo disposti a pagare», ha concluso la Bonino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

fiorella 19/set/2011 | 12 :30

Berlusconi e l'amnistia
E adesso gli prepariamo anche l'amnistia. Ma perchè dobbiamo aver pietà di uno che ha fatto i suoi porci comodi arricchendosi sulle nostre spalle?

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Le TOP 5 di oggi
1. QUIRINALE Sergio Mattarella presidente della Repubblica 2. EUROPA Merkel: «No a un nuovo taglio del debito greco» 3. DOPPIO AZZURRO Tennis, Australian Open: vittoria di Bolelli e Fognini 4. RAPPORTO Istat: «Verso la ripresa economica nei primi mesi del 2015» 5. SALERNO Maltempo, esonda il fiume Sele: famiglie evacuate
Dalla nostra HomePage
RETROSCENA Patto del Nazareno, lo strappo è un bluff

Il Cav lascia via libera a Mattarella. E non frena le riforme. La rottura con Renzi? Studiata a tavolino. Così Matteo ricompatta il Pd. E il Patto è più saldo di prima.

prev
next