Apri/chiudi Tab
Le top 10 news di oggi chiudi
Le inchieste di Lettera43 chiudi
Le grandi interviste di Lettera43 chiudi
L43 - Local L’informazione dalla tua città Invia
TUTTO ITALIA EUROPA AFRICA ASIA NORD-AMERICA SUD-AMERICA OCEANIA Login | Registrati |  Martedì, 02 Settembre 2014- 13.40

 

Alenia, trovato accordo: 500 nuove assunzioni

Previsti anche tre miliardi di investimenti in 10 anni.

IL CONTRATTO

È stato trovato l'accordo tra le aziende aeronautiche di Finmeccanica, Alenia Aeronautica e Alenia Aermacchi, e i sindacati. La trattativa, iniziata lunedì 7 novembre, si è conclusa martedì 8 novembre con un'intesa che prevede 500 nuove assunzioni e la stabilizzazione di 400 dipendenti a tempo determinato, a fronte di 747 esuberi (accompagnamento alla pensione). Previsti anche tre miliardi di investimenti in 10 anni.
Già prima della firma, il segretario nazionale della Uilm Giovanni Contento aveva detto che «come sindacato abbiamo garantito prospettive occupazionali e crescita sui mercati. Gli esuberi sono scesi dai 1.118 iniziali a 747; confermati e definiti in modo analitico gli investimenti fino all'anno 2020 consistenti in tre miliardi e 200 milioni di euro».
AUTONOMIA GESTIONALE E NUOVE ASSUNZIONI. Tra i punti salienti dell'accordo, ha spiegato Contento, è anche prevista «l'autonomia gestionale garantita da una figura aziendale specifica; assunzione a tempo indeterminato dei 450 lavoratori attualmente in carico all'azienda con contratto di lavoro somministrato; assunzione tra il 2012 e il 2013 di altri 500 addetti; tutte le attività presenti a Casoria saranno trasferite al sito di Nola con miglioramento delle condizioni lavorative e delle condizioni di competitività».
Soddisfatto il sindacato: «E' stata una trattativa seria, lunga, faticosa e stressante, ma ne siamo usciti a testa alta, garantendo un concreto futuro all'azienda aeronautica e, soprattutto, agli addetti che ci lavorano».
SUPPORTO TECNICO-LOGISTICO PER CINQUE ANNI. Finmeccanica, attraverso la controllata Alenia Aeronauica, si è aggiudicata un contratto del valore di 100 milioni di euro con la Direzione generale Armamenti Aeronautici del ministero della Difesa riguardante la fornitura di servizi di supporto logistico per i quattro ATR 72 MP (Maritime Patrol) ordinati nel 2008 dall'Aeronautica Militare.
Il contratto prevede anche la fornitura di servizi di supporto tecnico-logistico per 5 anni e una serie di implementazioni configurative volte a migliorare le capacità dei velivoli nello svolgimento di attività di pattugliamento marittimo e sorveglianza.

Martedì, 08 Novembre 2011 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

L’informazione dalla tua città
Invia