SANZIONI

Sesso con minorenni, reclusione fino a sei anni

Pene più severe con le modifiche alla Convenzione sulla pedofilia.

16 Maggio 2012

L'iter legislativo di ratifica della Convenzione per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l'abuso sessuale è vicino alla fine.
Il Ddl è tornato alla Camera in quinta lettura: è rimasto confermato l'impianto sanzionatorio che inasprisce le pene per la prostituzione minorile e, tra l'altro, prevede pesanti sanzioni per chi assiste a spettacoli pornografici in cui sono coinvolti minorenni.
C'è anche più rigore contro i maltrattamenti su familiari e conviventi. Di seguito i punti centrali del provvedimento con le modifiche apportate al Senato.

PROSTITUZIONE MINORILE. Reclusione da sei a 12 anni e multa da 15 mila a 150 mila euro per chi induce alla prostituzione un minorenne, favorisce, organizza o controlla la prostituzione di un minorenne. Chiunque compie atti sessuali con un minore fra i 14 e i 18 anni, in cambio di un corrispettivo in denaro o altra utilità, anche solo promessi, è punito con la reclusione da uno a sei anni (il testo della Camera prevedeva da sei mesi a quattro anni) e con la multa da 1.500 a 6.000 euro. Se il minore ha meno di 16 anni, la pena è aumentata da un terzo alla metà. Pene aumentate se si tratta di minori in stato di infermità o minorazione. In caso di prostituzione minorile sarà escluso il patteggiamento.

ISTIGAZIONE A PRATICHE DI PEDOFILIA E DI PEDOPORNOGRAFIA. Punisce con la reclusione da sei mesi a tre anni chiunque pubblicamente istiga alla pedofilia e ne fa apologia. E «non possono essere invocate, a propria scusa, ragioni di carattere artistico, letterario, storico o di costume». Inoltre, la pena é aumentata se il fatto è compiuto con il mezzo della stampa, in via telematica attraverso internet (il cosidetto grooming) o con strumenti informatici, per esempio con gli sms, le chat, i socialnetwork e i giochi on line.

MALTRATTAMENTI CONTRO FAMILIARI E CONVIVENTI. Riscritto l'art 572 del codice penale. Chiunque maltratta un familiare o un convivente o una persona a lui affidata è punito con la reclusione da due a sei anni. La pena aumenta da otto a nove anni nel caso di lesioni personali gravi.

CARCERE PER CHI ASSISTE A SPETTACOLI PORNO CON MINORI. Chiunque assiste a spettacoli pornografici in cui sono coinvolti minori di anni 18 in attività sessuali esplicite o anche simulate è punito con la reclusione fino a tre anni.

CHIUSURA DI ESERCIZI COMMERCIALI E REVOCA LICENZA EMITTENTI. Vale per i locali e le emittenti televisive la cui attività rientra nei reati di pedofilia e pedopornografia.

IGNORANZA ETÀ PERSONA OFFESA. Il colpevole non può invocare a propria scusa l'ignoranza dell' età della persona offesa qualora si tratti di un minore di anni 18 «salvo che si tratti di ignoranza inevitabile».

CORRUZIONE MINORENNE. Reclusione da uno a cinque anni a chi compie atti sessuali alla presenza di minore di anni 14 al fine di farlo assistere.

ATTENUANTI PER CHI COLLABORA CON POLIZIA. La pena è diminuita da un terzo fino alla metà per colui che, pur avendo concorso al reato, collabora.

INSEGNANTI INTERDETTI A VITA. La condanna o l'applicazione della pena su richiesta delle parti comporta l'interdizione perpetua da qualunque incarico nelle scuole di ogni ordine e grado.

NELLE INDAGINI CONSULENTE PSICHIATRA. Si prevede la presenza e l'ausilio di un psicologo o di un psichiatra infantile nei contatti con i minori durante le indagini.

RIABILITAZIONE IN CARCERE. Si ricorre a trattamenti psicologici per i pedofili dietro le sbarre.

COMPETENZE TRIBUNALI. Questo punto è un punto modificato dal Senato che stabilisce la competenza per i delitti relativi agli abusi sessuali sui minori alla Procure distrettuali ordinarie e non alla Procure circondariali, mentre si riconosce la competenza delle Procure distrettuali antimafia per i reati verso i minori se commessi con il coinvolgimento di associazioni criminali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Le TOP 5 di oggi
1. SCONTRO TOTALE Legge di stabilità, fiducia del Senato 2. DIBATTITO Corruzione, l'Anm boccia il governo 3. OFFERTA Vendola: «Se il Pd vuole, Prodi al Quirinale alla quarta votazione» 4. GIUSTIZIA Trani, arrestato il sindaco Luigi Nicola Riserbato 5. ADDIO Virna Lisi, funerali a San Bellarmino ai Parioli
Dalla nostra HomePage
L43 Twitter
prev
next