Apri/chiudi Tab
Le top 10 news di oggi chiudi
Le inchieste di Lettera43 chiudi
Le grandi interviste di Lettera43 chiudi
L43 - Local L’informazione dalla tua città Invia
TUTTO ITALIA EUROPA AFRICA ASIA NORD-AMERICA SUD-AMERICA OCEANIA Login | Registrati |  Sabato, 02 Agosto 2014- 08.32

Benessere 

Crescina via dal mercato

L'Istituto di sanità: le fiale non funzionano.

CURA DEL CORPO

Addio Crescina. Il celebre prodotto per far ricrescere i capelli, sponsorizzato in passato dal Fenomeno Ronaldo, è stata ritirata dal mercato. La decisione è stata presa dalla stessa azienda svizzera che la produce, la Labo Europa, che ne ha contestualmente sospeso la campagna pubblicitaria. Il provvedimento è stato adottato a seguito di una lettera di diffida inviata alla ditta dal ministero della Salute. L'iniziativa è stata presa dopo l'apertura di un'inchiesta da parte della Procura di Torino sulla sua assenza di efficacia.
LE ANALISI: «NESSUNA CREDIBILITÀ». Le analisi effettuate sul prodotto dall'Istituto superiore sanità hanno dimostrato che «Non vi è alcuna evidenza scientifica di un'attività del prodotto di far ricrescere i capelli», e hanno messo in discussione la credibilità chimica della «molecola innovativa» che veniva pubblicizzata.
GUARINIELLO INDAGA PER FRODE. A occuparsi della vicenda il pubblico ministero torinese Raffaele Guariniello, che ha iscritto nel registro degli indagati il titolare della sede italiana della Labo Europa, in provincia di Padova, con l'ipotesi di reato di frode di commercio.
NESSUN EFFETTO SULLE CELLULE STAMINALI. Secondo la pubblicità Crescina era in grado di rigenerare le cellule staminali assopite, un'ipotesi del tutto falsa e mendace secondo gli studi dell'Istituto superiore di sanità, dal momento che il prodotto non avrebbe alcuna capacità di agire sulle cellule staminali o sul follicolo pilifero. D'altra parte se le affermazioni dell'azienda fossero vere il prodotto non potrebbe essere definito un cosmetico ma avrebbe dovuto essere qualificato come farmaco e, quindi, essere soggetto a tutta una serie di controlli prima della messa in commercio.
 

Venerdì, 16 Marzo 2012 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

L’informazione dalla tua città
Invia
corporesanomagazine