Apri/chiudi Tab
Le top 10 news di oggi chiudi
Le inchieste di Lettera43 chiudi
Le grandi interviste di Lettera43 chiudi
L43 - Local L’informazione dalla tua città Invia
TUTTO ITALIA EUROPA AFRICA ASIA NORD-AMERICA SUD-AMERICA OCEANIA Login | Registrati |  Venerdì, 29 Agosto 2014- 13.59

Benessere 

Sesso, la fellatio fa scuola

A Mosca lezioni con esame finale. Ma anche in Italia esistono corsi. Per imparare l'amore. Nella sua versione orale. 

PROVOCAZIONI

di Lola Sidrolin

Un corso impegnativo, mica scherzi. Una vera scuola per imparare a usare con dimestichezza i ferri del mestiere.
Se ne parla da mesi, in tutto il mondo. Da quando a Mosca, nell'estate 2012, ha aperto i battenti una scuola del sesso, specializzata in tecniche orali. Fondatrice della Geisha School of Moscow (nomen omen) è la sessuologa e psicologa russa Katerina Lyubimova, che insieme con altre docenti, per tre giorni la settimana insegna alle iscritte teorie e pratiche dell'ars erotica più richiesta e apprezzata (a detta degli stessi uomini): la fellatio.
A disposizione delle allieve, oltre alle lezioni teoriche, banane a volontà e decine di oggetti a forma fallica, da impugnare e poi imboccare per le simulazioni.
ANCHE JUSTINE SI CONFESSA. Tutto per migliorare e consolidare prestazioni sempre più indispensabili, per trovare velocemente - e soprattutto tenersi stretto - un bel fidanzato.
La concorrenza è agguerrita. Allora, l'ha confessato anche Justine Mattera, ex moglie di Paolo Limiti, tanto vale rimboccarsi le maniche, mettendosi alacremente al lavoro.
La soubrette americana ha raccontato ai microfoni di radio M20 di aver frequentato di recente un corso di sesso orale a Roma. Perché, da New York a Parigi e fino alla Città eterna, le lezioni sporadiche e le serate a tema organizzate dai sexy shop abbondano. Ma una scuola no, quella, con tanto di esame di fine anno, per ora esiste solo a Mosca.

Da Roma alla Babeland di New York corsi nei sexy shop

Signore eleganti e ragazze curiose entrano, provano e acquistano divertite attrezzi o sexy acconciature. Poi si siedono di fronte a quattro maschi, selezionati per rappresentare categorie specifiche di uomini e, voraci di informazioni, comincia la Santa Inquisizione: come e quanto velocemente muovere lingua e bocca, dove mettere le mani, quanto in profondità della gola scendere e, soprattutto, quanto a lungo restare all'opera, per lasciare i partner di stucco.
Per i sessuologi che raccolgono le confessioni dei pazienti, è il segreto di Pulcinella: gran parte delle donne che pratica fellatio non prova piacere durante l'atto e quasi il 70% dei destinatari è scontento della prestazione, anche se poi non lo dice alla partner.
IN USA SEMINARI GRATUITI. Per non parlare del cunnilingus, che, se fatto bene, manda in visibilio le donne. Ma, in realtà, pur essendo una pratica graditissima anche agli uomini, in pochi di loro riescono a eseguirlo in modo impeccabile.
Non discutendone quasi mai direttamente, per timore di ferirsi a vicenda, si accumulano i fraintendimenti di coppia. Ecco allora che le donne preferiscono andare a scuola dei fondamentali del sesso, per arrivare preparate alla prova del nove.
L'abitudine è frequente soprattutto negli Usa. Al sexy shop di Babeland della Grande Mela, per esempio, da anni si organizzano seminari gratuiti o al costo di poche decine di dollari, sull'Arte del blow job, ovvero “il lavoro del pompare”.

Rotazioni o Shirley Temple: le tecniche della fellatio

Le tecniche, ovviamente, variano a seconda dei gusti e della personalità del partner.
C'è chi adora la versione soft del lecca lecca, chi predilige movimenti rotatori più decisi, chi pretende prestazioni da gola profonda, chi a latere vuole anche l'anilingus.
A OGNI PARTNER IL SUO METODO. De gustibus... La sfida è sapersi destreggiare bene su tutto. Va da sé, davanti a un partner per il quale ne valga veramente la pena.
Justine l'ha ammesso, senza tabù: «Altro che corsi di cucina. Io ho imparato a usare bene la lingua. Se sono con mio marito da 10 anni, un motivo c'è».
La sua specialità, ha raccontato, è quella dello Shirley Temple, il nome della baby attrice statunitense che, negli Anni 30, fece innamorare gli americani per i suoi riccioli d'oro, e poi anche quello di un cocktail analcolico stimolante, creato in suo onore.
L'ARTE DELLO SHIRLEY TEMPLE. Bene, nell'arte della fellatio lo Shirley Temple decantato da Mattera è il saper rendere la «lingua molle, densa e bene arrotondata», spiegano i manuali che spopolano su Internet, «in modo da poter abbracciare il pene con larghe pennellate, avviluppandolo e accarezzandolo».
Per le istruzioni più professionali, in vendita a 4 dollari (3 euro) c'è The Ultimate Guide to Fellatio. Il libro che ambisce a fare del sesso orale un cult.

Giovedì, 11 Ottobre 2012 © RIPRODUZIONE RISERVATA


File multimediali correlati a questo articolo

Le banane vengono usate durante le simulazioni.

3 foto
FOTO

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

L’informazione dalla tua città
Invia
corporesanomagazine