L43 Blog

Cibo. Il ponte di tutto

PUBBLICATO IL 08 AGOSTO 2015 DA Lara Maria Ferrari

Un giro di ostriche. Se dovessero chiedermi quando è cominciata la mia estate 2015, io risponderei che è cominciata lavorando. Ma con un giro di ostriche. A Cannes, per il Festival cinematografico, la stagione è partita senza che me ne accorgessi, fra un pezzo e un live blogging, sotto il sole della Costa Azzurra, respirando cinema da mane a sera, con il conforto delle ostriche e dei frutti di mare di Astoux, generosamente offerti e che hanno segnato lo start di un'estate infuocata. Di incontri, esperienze, giungle d'asfalto e vita. Non dimentichiamo che Caronte sta caratterizzando queste giornate impossibili e ben poco si può fare contro un diavolo, tranne che trasformarlo in alleato. Così ho fatto io. E Caronte è diventato un commensale, invitato alla mia tavola. Tutte le mie esperienze sono contrassegnate da tre punti fermi: il cibo, il vino e il cinema. Pare incredibile, ma una scheggia di ognuno c'è, anche quando sembra...

Pubblicato in cibo - cinema - mostre - vino

Oscar, le previsioni. Perché prevarrà il fattore B. E tra il messicano e il texano ...

PUBBLICATO IL 22 FEBBRAIO 2015 DA Lara Maria Ferrari
Richard Linklater

La foto di Richard Linklater è di Lara Maria Ferrari (Berlinale 2014) Otto film alla meta, solo uno taglierà il traguardo domani all'alba. I motivi della prevalenza della B li ho già spiegati, quindi mi concentrerò sugli altri provando a entrare in una mentalità lontana da me-l'industria-ma che è il fattore prioritario nel gran giocattoli mediatico della manifestazione. E se poi l'industria si sposa con l'Arte meglio ancora. Premesso che a questo giro per me non c'è il capolavoro indiscutibile e che, per stare in anni recenti, Django Unchained e Lincoln avevano altro spessore, - Whiplash di Damien Chazelle non vincerà l'Oscar perché è un film più piccolo come struttura e respiro degli altri. Seppur un gioiellino. Regista e protagonista giovani avranno future occasioni x vincere. Ciò detto, J K Simmons meriterebbe di vincere come non protagonista. - The Grand Budapest Hotel non vincerà perché è un'opera formidabile per ingegno narrativo, estetico e comico...

Pubblicato in cinema

Io, Berlino, il mio occhio sinistro e il senso per i dolci

PUBBLICATO IL 19 FEBBRAIO 2015 DA Lara Maria Ferrari
Montersino

E' possibile sentire Berlino come casa propria? Avvertire la sensazione di entrare in un bozzolo e lì imbozzolarsi per 11 giorni? A me è successo, in quella parentesi magica dal 4 al 14 febbraio, fatta di film, incontri, scrittura, blog, tweets, mangiate da soli e in compagnia. Sonno tanto. Dormire poco. Qindi vacanza? Niente affatto. Lavoro. Il bozzolo è intorno, non interiore, né esteriore, è la bolla che ti accoglie per esaltare al massimo grado l'arte del cinema e altrettanto velocemente ti rispedisce fuori, terminato l'incarico. Scrivere è una spada di damocle sempre più affilata che ti poggia sul coppino fino al prossimo articolo. Foto che scatti. Se non ci fossero state le New York cheesecake, il mousli organic tuffato nel latte, la tavoletta di cioccolato, la fetta di torta al ciccolato bianco, la carrot cake, il croissant caldo della mattina e i savoiardi non so come avrei fatto ad affrontare 11 giorni di tour de force....

Pubblicato in cibo - Dolcetto d'Alba - vino

Sopra la panca la capra canta. E si sollazza.

PUBBLICATO IL 28 OTTOBRE 2014 DA Lara Maria Ferrari

Questa mattina che sto scrivendo di Angela, con-titolare dell'Osteria della Capra di Cavriago, e della sua conoscenza con lo scrittore, giornalista, enogastronomo, anarchico VERONELLI! E mi giunge nel mentre la news della Libreria All’Arco, che domani ospita lo chef Massimo Bottura, mi si è accesa una lampadina. In realtà, la lampadina – a forma di pecorino toscano – mi si era già accesa mesi, settimane fa... In tutto questo periodo ho più vissuto Lost in Dolcetto sul campo e con il corpo, piuttosto che sulla carta. E per un blog che si occupa di nutrire i cinque sensi fino a saziarli, non è neanche male. Bottura che fa? Semplicemente, ha già fatto. Molto. Il suo ristorante, l’Osteria Francescana di Modena, è il terzo migliore al mondo, unico italiano fra i primi 10. Parliamo quindi del più rinomato cuoco italiano del pianeta. L’appuntamento domani è eccezionale, sia per la libreria sia per la mia...

Mangiare, bere, godere la Grande Bellezza

Intervista a Laura Mancini, autrice di una ghiottissima guida enogastronomica

PUBBLICATO IL 22 LUGLIO 2014 DA Lara Maria Ferrari
la-grande-bellezza

Alla domanda su quale sia la città più bella del mondo, non si può che rispondere, da duemila anni a questa parte: Roma. Ma Roma è davvero la città della Grande Bellezza? Soprattutto la Roma di oggi, Anno Domini 2014? Dopo la vittoria agli Oscar del magnetico film di Paolo Sorrentino la domanda è inevitabile. La sua Città Eterna ha molto di surreale, quasi di metafisico, oltre che del “barocco”, inscritto nel DNA della natura capitolina e che la trasfigura sempre in qualcos’altro da sé, dai tempi di Fellini. Dove posso ritrovarla? Qual è l’indirizzo di quelle vie, di quegli scorci, di quei lungoteveri che tolgono il fiato? Un libro ci aiuterà a scoprirli tutti. Perché Roma è grande bellezza: nonostante tutte le offese che le sono state arrecate nei secoli, ma soprattutto negli ultimi decenni. Dal Gianicolo con la sua Fontana dell’Acqua Paola, all’Aventino del bellissimo, misterioso...

Pubblicato in cibo - cinema - vino

Spello giardino d'Italia con le infiorate

Ho assistito a uno spettacolo unico, in cui natura e arte si incontrano e danno il meglio

PUBBLICATO IL 08 LUGLIO 2014 DA Lara Maria Ferrari
IMG_6301

20/21/22 GIUGNO 2014 In una Spello profumata di lavanda, ginestra, rosa e salvia non mi era ancora capitato di andare. Probabilmente, nei miei itinerari trascorsi-ho pensato-a Spello non ci sono stata mai. Al contrario di Assisi, Gubbio, Spoleto, Orvieto, Foligno... Ebbene un bellissimo weekend di giugno è accaduto. Quello delle Infiorate. Per chi non lo sapesse, le infiorate nascono come cerimonia religiosa, di fatti il momento culminante è quello della processione del vescovo. Tuttavia, è affascinante assistere al procedimento dell'infioratura dall'inizio. Dalla capatura stessa dei fiori da parte delle famiglie, dei bimbi, delle vecchie del paese. Fino alla messa in posa, basandosi sui progetti, che avviene in 'notturna'. Il mattino dopo, si svela l'incanto. La gara che contrapponeva i migliori infioratori d'Italia, dopo una notte chini a comporre quadri di pregevole fattura e fantasia, ha decretato i vittoriosi. Così, il vincitore  assoluto del 53° concorso...

Pubblicato in territorio
Contrassegnato Umbria - processione - infiorate - Spello

Dopo Cannes, difese immunitarie al collasso

La settimana terribile del rientro

PUBBLICATO IL 08 GIUGNO 2014 DA Lara Maria Ferrari
image(1)

Rientro da Cannes. Tutto normale? Neanche per sogno. Due settimane di adrenalina in corpo e nello spirito, di scrittura matta e disperatissima attorno al tema che mi piace di più, di vita che pulsa su frammenti digitali più veri del vero. Dopo i quali, non si è più nulla per un po'. Ci si svuota completamente. Le difese immunitarie si abbassano. A me è successo. Non avevo vacanza da fare, subito dopo. Come al contrario capita a miei colleghi e amici, dopo un simile pazzesco tour-de-force. Gli inviati della testatone tipo The Guardian o Daily Telegraph si prendono un mese ad Acapulco per decomprimersi, ci scommetto. Il mio amico Vito giudiziosamente è appena stato una settimana in Sardegna a respirare il profumo del mirto. Io? Io niente. Pensavo di rimettermi subito a lavorare di buona lena – ahaha, illusa – scrivendo di cronaca e cultura locale e personaggi. Cioè, ma devi esserci per partorire idee decenti. Di fatti non c'ero...

Pubblicato in cinema

Nel Paese dei pidocchi

Torno nel Paese pidocchioso armata di pidocchio radical chic

PUBBLICATO IL 08 GIUGNO 2014 DA Lara Maria Ferrari
foto(14)

Il più evidente segno della presenza metafisica dell'infanzia a Cannes è la comparsa dei pidocchi. Attenzione. Il pidocchio non viene, come si pensa, a causa della sporcizia, ma al contrario. Si alimenta quando c'è molta gente, quando si esagera in abluzioni del cuoio capelluto e si prendono troppi bagni. Ahah! Pensavate, voi eh :) Allora si vede che non sapete proprio un tubo. Il pidocchio di Cannes, come mi spiega Stefano dall'Africa, è moooooolto radical. Pervicace come gli altri normali, si caratterizza per la selezione degli ambienti e dei vestiti. Preferisce le signore eleganti e le hall dei grand hotel. Me lo ha insegnato #Topozilla che in quanto frequentatore di Nido è esperto.

Pubblicato in cinema

Il Blues buono sta nella botte

Gianni Frasi trascina i John Papa Boogie all'Acetaia San Giacomo

PUBBLICATO IL 08 GIUGNO 2014 DA Lara Maria Ferrari
2014-05-24

Di Lara Ferrari Hanno suonato a Parigi, Roma e Venezia in cartelloni importanti, che schierano al loro interno Paolo Conte. Tra i palcoscenici più recenti, la super affollata area del Market Row nel quartiere londinese di Brixton, con straordinaria eco di pubblico e stampa. Sono i John Papa Boogie, guidati dalla possente voce “black” di Gianni Frasi, che sabato 24 maggio hanno scaldato l' Acetaia San Giacomo di Novellara, nell'ambito della prima edizione del Faragosa Night Galà. Un'ora e mezza di classici Blues, coinvolgenti assoli strumentali e trascinanti arrangiamenti ritmici, in un esplosivo mix di struggenti ballate, incalzanti shuffle, intrecci funk e sonorità africane. In una notte senza precedenti il pubblico accorso ha potuto applaudire la più enigmatica e affascinante blues band d'Europa, la John Papa Boogie, che ha trionfato alla 55a Biennale Arte di Venezia, al Club Rex di Parigi e nei fuochi di Electric Lane a ...

Pubblicato in cibo - vino

Topozilla sulla Croisette giro di boa

Luigione cerca la tata fra le dive del red carpet

PUBBLICATO IL 20 MAGGIO 2014 DA Lara Maria Ferrari

Topozilla sulla Croisette al giro di boa Zilla mi chiede dove vado ogni mattina di buon'ora, partendo da Boulevard Carnot in cerca della briocchina calda. Ma ha capito l'ingranaggio. Viale traffico, fornetto e quel bauletto buonissimo da farcire con la marmellata. Mmmmmh. Poi vede il mare e sbattuto in faccia al mare il palazzone ed è lì che comincia a sgranare i suoi occhioni blu. "Gu? Gaaaaaaaa!". Sì, tesoro hai indovinato. È il palais des festival e tata ti porta qui ogni mattina per vedere i film. Pare soddisfatto. Ride quando vede un signore buffo francese impettito con la bocca arricciata e la paletta dei controlli. "No, tesoro non si può prendere. È un oggetto serio e lui ci rimarrebbe male". Poi vede il faccione di Mastroianni e un po' si spaventa. È incombente sopra di lui. Porto #Luigione al nido del Palais, dove le addette ai lavori lasciano i loro bimbi per andare a lavorare. Io entro nel cordone. Stamattina ci sono i fratelli Dardenne con una storia...

Pubblicato in cinema

Grace la principessa triste

Sbarca a Cannes il film che ha fatto infuriare i Grimaldi

PUBBLICATO IL 14 MAGGIO 2014 DA Lara Maria Ferrari
image Nicole Kidman

Mi è capitato recentemente di soggiornare in un hotel intitolato al fondatore della Croce Rossa Henry Dunant. Chissà che direbbe monsieur Dunant delle azioni che compie la principessa Grace per salvare il suo matrimonio e il principato in nome del grande ente benefico. Ne sarebbe fiero? Non lo sappiamo. Sappiamo però le reazioni che hanno avuto i Grimaldi – Casiraghi alla visione del film: dissociazione, disapprovazione totale. Charlotte si è espressa per prima e poi tutti gli altri. Tanto che stasera, all’attesissimo red carpet, il primo del Festival di Cannes 2014, i principi non ci saranno. Peccato. Un’occasione di glamour persa. A proposito, il glamour pare essere stato uno dei problemi della pellicola, secondo il giudizio delle altezze serenissime: ce n’è troppo. Ma soprattutto, il film pecca di inesattezze storiche. Certo, guardandolo stamani si capisce perché il pollice verso. Grace era all’apice della carriera ...

Pubblicato in cinema

Clint Eastwood e Gian Maria Volontè

Che ne sa Luigione di lor signori?

PUBBLICATO IL 14 MAGGIO 2014 DA Lara Maria Ferrari

Bene. Si mette proprio bene. Oggi alle 20.57 è uscita la notizia che sarà Quentin Tarantino a chiudere il Festival sabato 24 maggio. Il geniaccio ribelle terrà un omaggio alla vita e all’arte di Sergio Leone, del quale verrà proiettato Per un pugno di dollari alla cerimonia di chiusura. E io quando riparto? … esatto. Che tempismo. Ma mica lo sapevo. Comunque l’ho messo in conto: pensi di averla organizzata bene, ma il deus ex machina della macchina logistica ti ha beffato ancora una volta. Per celebrare il 50° anniversario della nascita dello spaghetti western nel 1964, il Festival ha deciso di proiettare Per un pugno… che signori miei schierava Clint Eastwood e Gian Maria Volonté. Cioè, i divini hanno recitato insieme. Uno dei miei giochetti preferiti è sempre stato quello di fare gli abbinamenti di coppia. Ma mentre di maschi e femmine, ommini e ommini, donne e donne, animali con insetti non me ne è mai importato nulla, le coppie per me sono quelle...

Pubblicato in cinema

Topozilla sulla Croisette

A Cannes con Luigione. Ci pensa lui. È più strutturato

PUBBLICATO IL 13 MAGGIO 2014 DA Lara Maria Ferrari

Su Boulevard Carnot, primo pezzo, c'è un negozio di giocattoli bellissimo. Che forse mi sembra così perché esotico. Lui col faccino raffaellesco lo ha già visto. Ma è più attratto dal gnam gnam della vicina boulangerie. Al posto del prato con le margheritine, il mare. Al posto del nido, il palazzo dei congressi. Al posto del cerchio verde che galleggia nell'acqua del bidet, gli yacht. Ce la farà? Certo. Più di me. #primauscita #TopozillasullaCroisette

Pubblicato in cinema

Libiam ne lieti calici! Wingsbert House a Cibus

La neonata casa editrice reggiana al Fuori Salone ha proposto libri a tema e ospitato live show cooking

PUBBLICATO IL 09 MAGGIO 2014 DA Lara Maria Ferrari
Easy chic

Wingsbert House è stata ospite di Cibus 2014, il Salone internazionale dell’alimentazione in programma il 5, il 6, il 7 e l’8 maggio a Parma. Nell’ambito del Fuori Salone del festival, l'evento che ho seguito io, era presente con tre titoli, tre autori e quattro eventi. La neo casa editrice di Francesco Aliberti si colloca nel palinsesto della kermesse presentando una parte del suo catalogo food&wine. Due le giornate in cui la nuova sigla editoriale ha presenziato alla vetrina più golosa di tutte: quella degli stand, degli espositori, degli approfondimenti, delle interviste e degli show legati al mondo del cibo. COSA C'ERA al Palazzo del Governatore di Piazza Garibaldi a Parma: Martedì 6 maggio I lieti calici di Verdi. Il vino, le donne, la salute nella vita del Maestro di Mauro Lubrani Intervista con l'autore, che nel libro raccoglie i momenti di vita privata del maestro parmigiano, cogliendone i vizi...

Pubblicato in cibo - vino

Taleggio contro stracchino. Sfide per I Love Italian Food

Cibo italiano ti amo

PUBBLICATO IL 08 MAGGIO 2014 DA Lara Maria Ferrari
gianni d'amato chef reggiano

I Love Italian Food è un'associazione culturale no profit che promuove la passione del cibo italiano nel mondo. Nata quasi per gioco da una pagina Facebook, oggi conta più di 500,000 amici in tutto il mondo e un network di migliaia di professionisti del settore tra cui Chef, Buyer, ristoratori e Food Blogger. I Love Italian Food promuove il cibo italiano dialogando ogni giorno con oltre 100,000 persone e producendo contenuti per realtà come ad esempio Cucchiai d'Argento, simbolo della vera cucina italiana. La partnership con Cibus, vede I Love Italian Food impegnata in due fronti, dentro la Fiera e fuori dalla Fiera. All'interno della Fiera, I Love Italian Food accoglie e coordina tutti i Food Blogger partecipanti nelle attività (showcooking, degustazioni, lanci prodotto) delle aziende espositrici. Fuori dal circuito fieristico, I Love Italian Food sta realizzando il primo FuoriSalone CIBUS per gli addetti...

Pubblicato in cibo - vino

Erbazzone e Rossini a palazzo del Governatore

I Love Italian Food, Reggio nel cuore di Parma

PUBBLICATO IL 08 MAGGIO 2014 DA Lara Maria Ferrari
pane lungo nutella

Tutto è partito da un Rossini che la mia amica collega Benny è andata a prendere di là … “E' buonissimo, c'è il fondo di sciroppo di fragola vera!”-mi dice. Siamo al #FuoriSalone di Cibus 2014, Parma. Che tradotto vuol dire I Love Italian Food, l'organizzazione no profit che mira a proteggere e promuovere la conoscenza del cibo italiano nel mondo. Interamente reggiana, concepita da 4 soci e nata in seno alla città del Tricolore, ora ha sede in vicolo Trivelli e raggruppa 800 food blogger e 500,000 utenti sparsi nel mondo, ognuno dei quali dà il proprio apporto alla diffusione di questa utile idea imprenditoriale. Ci intrufoliamo a palazzo del Governatore, all'evento di Fede & Tinto, i conduttori radio di Rai2, che propongono il loro Decanter per entrare meglio nella cultura del vino. Annusando, grattando le fragranze. Poi entriamo nella grande sala al primo piano, punteggiata da frigoriferi Smeg tricolor e a fare gli...

Pubblicato in cibo - vino

#Topozilla contro i media

Ha un anno, ma la consapevolezza di un guru

PUBBLICATO IL 08 MAGGIO 2014 DA Lara Maria Ferrari
purea di zucchine e asparagi

Per #Topozilla dommmire è una cosa seria. Così come raccogliere le prime margherite. O mangiare. Operazione nella quale si mostra molto selettivo. Tipo: al nido un giorno davano purea di legumi e risotto agli asparagi. Niente. Topo non ne ha voluto sapere. A me e moroso fanno una gola... Saranno sapori adulti, chennesò. Un'altra volta ecco invece minestrina di piselli e pizza margherita. … … Pizza margherita?!? Devo ricordarmi di chiedere alla cuoca – napoletana :-) - come si fa a dar da mangiare a un bimbo di un anno e 3 mesi, per quanto ben equipaggiato di stazza come #Topozilla, la margherita. A proposito, è stato ieri che Luigione ha raccolto tutte le margheritine nel prato sotto casa nostra e me le ha porte. Vestito con un bulldog sulla maglia e un taglio di capelli a frate francescano, quindi protettore di ogni essere vivente, è corso in direzione fiori emettendo un “aaaah” di giubilo e strappando la...

Contrassegnato Luigione - Topozilla - dommmire

Topozilla esige attenzione. Come il We transfer

Quando c'è Luigi non c'è nient'altro. Anche perché l'attenzione se la prende.

PUBBLICATO IL 12 APRILE 2014 DA Lara Maria Ferrari
mano topozilla

Scoglionamento di un sabato di mezza primavera senza Topozilla. Il sole è scomparso dal mio campo visivo nel tardo pomeriggio di mercoledì per fare ritorno venerdì, dopo un difficilissimo intermezzo endocrino – emotico. Topo, che lunedì stava imparando la proprietà transitiva e intransitiva attraverso l'orso di peluche e il maiale, non ha allietato le mie giornate del wekkend col suo viso da piccolo sole, la sua frangetta e le sue espressioni di neonato esploratore e la mia serenità se ne è svanita. Vanished. Davvero. Intendiamoci: quando c'è, c'è lui e non esiste altro. E manco voglio fare dell'altro io. Che cosa c'è di più edificante e piacevole di qualcuno che apprende da te la vita che sboccia, per lui? Nella settimana delle cose che non vanno giù – questa in corso – Topo è la cartina al tornasole. Prima di lui, la gioia. Dopo mercoledì, lo sconforto, dettato dall'assenza. E' come se l'assenza di Luigi mercoledì...

Contrassegnato Topozilla - Luigi - tata - nido - we transfer

Topozilla, un fiore arancione e il Ba-Bau

Quante emozioni quel 24 marzo: chiacchierine e il tamburo peruviano

PUBBLICATO IL 25 MARZO 2014 DA Lara Maria Ferrari
Peppa Pig

Dopo quasi tre settimane Luigi si sente a casa. E io mi sciolgo. Al nido manca un quarto d'ora alle 13, ha appena fatto il sonnellino perciò quando fuoriesce dalla porta tatami di legno è rintronato e rosso di intontimento. Passa la mamma di una piccola ospite e mormora 'Eccolo il bambolotto!'. Eh sì. Ha le gocce del sonno e gli occhi cisposi, perciò penso che oggi sarà una giornata difficile. Invece no! E' stata, di fatto, la prima giornata di divertimento totale e assoluto dacché Luigino viene a trovarci. Entriamo nel cortile, è ventilato ma bellissimo, così lo faccio passeggiare. Subito punta un fiore arancione staccato dal prato, cresciuto sul cemento, e se ne impossessa. Poi, eccolo: 'Ba – Baaaau!'. Il cane della vicina. Si chiama Billy, ma Ba-Bau è più interessante. Inizia un'amicizia inossidabile di qua e di là dalla rete metallica, che Luigi con le sue ditine prova a infrangere. Billy è incantato dalla purezza...

Contrassegnato Topozilla - Ba-Bau - Luigione

Topozilla esplora. Tre tappe verso il lettino

L'irresistibile attrazione di Luigione per l'oro blu

PUBBLICATO IL 23 MARZO 2014 DA Lara Maria Ferrari
Biberon

A Topozilla piacciono l'acqua. I libri. I barattoli che ci sono in bagno. La prima è normale. I secondi, beh... a un anno non mi sembra tanto normale. Sui barattoli, meglio che mamma non sappia nulla :) Ormai il Topo conosce ogni angolo della casa e quelli ancora non tonsi dalle sue manine sono pochi. Quando lo porto su e lo deposito in piedi al suolo parte questa trottola che andrebbe documentata con telecronaca: al primo del secondo tempo, 'Zilla' si fa largo davanti alla porta ed entra con la potenza del suo calcio rasoterra! Ed è Goooooooooooooooooooooal! Prima tappa del match Zilla – Casamacchi è la cucina. Fonte di tesori inaspettati e trucidissimi, come i sacchettoni di plastica e carta, attrae tantissimo il pupo che prima studia, emette un 'ghe' riflessivo e ficca le manine in superficie. Non preoccupatevi. Quella manina è riuscita ad afferrare solo un recipiente trasparente e ripulito da noi per contenere ...

Contrassegnato Biberon - Topozilla - Luigione
-->