Fumo, le nuove regole dal 2 febbraio 2016

Dal 2 febbraio nuovo giro di vite sulle sigarette. E-cig, pubblicità e mozziconi: tutte le novità in arrivo.

26 Gennaio 2016

Il 10 gennaio 2005 entrava in vigore la legge Sirchia che ha introdotto il divieto di fumo nei luoghi pubblici.
Ora è in arrivo una nuova stretta sulle bionde.
NUOVE NORME DAL 2 FEBBRAIO. A partire da 2 febbraio entrano progressivamente in vigore nuove regole come disposto dal decreto di recepimento della direttiva Ue sul tabacco, dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale il 18 gennaio 2015.
Oltre alla messa al bando dei pacchetti da 10 sigarette, le nuove norme prevedono il divieto di fumo in macchina in presenza di minori e donne incinta e limiti alla pubblicità delle e-cig.
Ecco le misure più importanti. 
 

  • Immagini choc su pacchetti di sigarette venduti in Australia.

1. Immagini choc sui pacchetti 

Le frasi che invitano a rinunciare alle bionde, come «Il fumo causa il 90% dei casi di cancro ai polmoni», saranno accompagnate a foto choc che rappresentano malattie causate dalle sigarette.
Le regola vale anche per il tabacco sfuso.
NUMERO VERDE ANTIFUMO. In arrivo anche informazioni per chi vuole perdere il vizio, tra cui l’indicazione del numero verde 800.554.088 per smettere di fumare.  

2. Sanzioni a partire da 500 euro a chi vende sigarette ai minori 

Chiunque venda bionde, tabacco o sigarette elettroniche a minorenni incorre in sanzioni che vanno da un minimo di 500 a un massimo di 3 mila euro.
L'ammenda può comportare la sospensione per 15 giorni della licenza all'esercizio dell'attività.
MULTE PESANTI PER I RECIDIVI. Per i recidivi, la multa sale da un minimo di 1.000 a un massimo di 8 mila euro e la revoca della licenza all'esercizio dell'attività. 

3. Al bando i pacchetti da 10 

Le confezioni da 10 pacchetti vengono tolte dal commercio.
Limitate anche quelle con aromi (come mentolo e vaniglia) ritenute pericolose perché alterano la percezione della pericolosità delle sigarette.
LIMITI AL TABACCO SFUSO. La quantità massima di tabacco sfuso acquistabile sarà di 30 grammi.

4. No al fumo in auto in presenza di minori e donne in gravidanza 

Niente sigarette in auto se ci sono minorenni o donne incinta.
NUOVE AREE SMOKE-FREE. Diventano smoke-free anche i luoghi in prossimità di strutture universitarie ospedaliere, dei presidi ospedalieri e degli istituti di ricerca scientifica e di cura pediatrici. 

5. Stop ai mozziconi a terra 

Chi butta le sigarette per strada può essere multato fino a 300 euro in base al collegato green economy della nuova legge di Stabilità.
La Finanziaria dispone che possa essere multato anche chi getta a terra fazzoletti di carta, scontrini o chewing gum (leggi cosa contiene un mozzicone e quanto inquina).  

6. Limiti alla pubblicità tivù per le sigarette elettroniche 

Le nuove regole dispongono il divieto di pubblicità di liquidi o ricariche per sigarette elettroniche contenenti nicotina trasmesse all'interno di programmi rivolti ai minori.
La norma si applica anche nei 15 minuti precedenti e successivi alla trasmissione nella fascia oraria dalle 16 alle 19.
BASTA SPOT SULLE E-CIG. Divieto di pubblicità delle e-cig anche sulla stampa e al cinema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
prev
next