TELEVISIONE

«Affari Tuoi», ingegnere vince 500 mila euro

La 33enne siciliana fino alla fine ha rifiutato le altre offerte.

25 Gennaio 2013

Partita densa di emozioni e in continua ascesa per Patrizia Montalbano, concorrente della Sicilia che, nella puntata di Affari Tuoi del 25 gennaio, condotta da Max Giusti, è riuscita a portare a casa 500 mila euro in gettoni d'oro.
Ingegnere di 33 anni di Campobello di Mazzara in provincia di Trapani, Patrizia ha iniziato la sua partita il 24, dopo aver trascorso più di 20 giorni dietro il bancone dei pacchi.
CAMBIO DI PACCO. Sin dall'inizio si è dimostrata lucida e decisa. Ha accettato di cambiare il suo pacco e continuato ad aprire tutti gli altri, rifiutando le offerte del Dottore - 48 mila prima e 65 mila poi - fino ad arrivare agli ultimi tre pacchi, contenenti i 500 mila , i 250 mila e il "Pacco Matto".
Ha aperto il "Pacco Matto" - il suo pacco a inizio partita - e pescato l'opzione che l'ha obbligata a cambiare nuovamente il suo pacco, questa volta con l'ultimo rimasto in gioco. In palio aveva i due premi più alti: 500 mila e 250 mila.
Patrizia ha avuto il coraggio di rifiutare l'offerta del Dottore di 350 mila e ha fatto bene riuscendo ad aggiudicarsi l'intero montepremi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Le TOP 5 di oggi
1. MERCATI Effetto Draghi, spread sotto quota 90 punti 2. DIATRIBA Lega, Tosi sfida l'ultimatum di Salvini 3. EMERGENZA Frontex: «Fino a un milione di migranti pronti a partire dalla Libia» 4. PAURA Maltempo, brucia gasdotto nel Teramano 5. CRONACA Roberta Ragusa, prosciolto il marito
Dalla nostra HomePage
ECONOMIA Italia, crescita ancora debole: troppo ottimismo

Spread sotto quota 90. L'export sale. Petrolio in calo a 45 dollari. Ma la ricchezza media è ferma. Migliora solo la fiducia dei consumatori. Il tesoretto ci sarà?

BENI CULTURALI Pompei, l'Unesco dice ok nonostante ritardi e disastri

L'agenzia dell'Onu promuove il Grande progetto. Però i lavori sono bloccati al 6%. L'80% dell'area è a rischio furti, crolli e degrado. E i costi intanto lievitano. Foto.

prev
next