MONTAGNA

Alpinisti dispersi, calano le speranze di salvezza

Nessuna traccia dei tre dopo i voli sopra il Dome des Ecrins.

29 Novembre 2012

Dopo le ricognizioni del 29 novembre sulla montagna si sono ridotte le possibilità di trovare ancora in vita i tre alpinisti italiani (Damiano Barabino, di Genova, Francesco Cantù, di Lecco, e Luca Gaggianese, di Milano) dispersi da quattro giorni sulle pendici del Dome des Ecrins, nelle Alpi francesi.
«PERLUSTRATI TUTTI I VERSANTI». «Abbiamo perlustrato tutti i versanti» - ha spiegato il comandante del Peloton d'haute montagne di Briançon, Nicolas Colombani - «partendo dal glacier Noir, dal glacier Blanc, dal ghiacciaio della Bonne Pierre, fino a quello della Pilatte nella parte sopra i 3.300 metri di quota. Purtroppo la zona sopra il rifugio Temple Ecrins era coperta dalle nubi, ci riproveremo»
PERICOLO DI VALANCHE ALLENTA RICERCHE. Secondo Colombani, «le possibilità di salvezza dei tre sono legate alle decisioni che hanno preso». Per il 30 novembre non è prevista la partenza di squadre di ricerca a piedi a causa dell'elevato pericolo valanghe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Le TOP 5 di oggi
1. TRAGEDIA Airbus, «il copilota voleva distruggere l'aereo» 2. PAURA New York, esplosione e crollo di una palazzina 3. LAVORO Contratti a tempo indeterminato, aumento del 38,4% nei primi due mesi 4. INTERVENTO Yemen, raid dell'Arabia Saudita contro gli houthi 5. PRIVACY Antiterrorismo, stralciata norma sul controllo dei pc
Dalla nostra HomePage
RITRATTO Leo Messi, mister 65 milioni ha una vita semplice

È il giocatore più ricco del mondo: 65 milioni di euro nel 2014. Ma di lussi zero. Solo automobili (Audi, Ferrari, Maserati) e profumi. Feste? Meglio la casa (foto).

prev
next