Attentato di Boston, Monti scrive a Obama

Il premier: «Atto vile che suscita sdegno». Cordoglio dell'Ue.

16 Aprile 2013

Mario Monti e Barack Obama.

(© Ansa) Mario Monti e Barack Obama.

Il premier Mario Monti, in un messaggio al presidente americano Barack Obama, ha espresso «ferma condanna» per gli attentati compiuti alla maratona di Boston, definendoli «un vile atto di violenza che suscita sdegno, e lascia impressionati per il suo carico di sofferenza e di orrore».
SOLIDARIETÀ ITALIANA. In questi momenti così tragici, ha aggiunto Monti, «siamo profondamente vicini al governo e al popolo americano, con sentimenti di fraterna solidarietà. Rivolgo in particolare un pensiero di profondo cordoglio ai familiari delle vittime, e desidero far giungere il nostro più sincero augurio ai feriti».
Monti si è detto certo che «anche in queste dolorose circostanze l'America saprà reagire riaffermando i valori fondamentali della sua grande civiltà».
CONDANNA DELL'UE. Anche l'Unione europea ha espresso la condanna per gli «orrendi attentati» di Boston. Il presidente Herman Van Rompuy e la rappresentante per la politica estera, Catherine Ashton, hanno detto che «i responsabili di questi atti atroci saranno portati davanti alla giustizia».
MESSAGGI DI PUTIN E MERKEL. Il presidente russo Vladimir Putin ha inviato le proprie condoglianze a Obama per l'attentato terroristico, condannando «in modo decisivo» l'accaduto. La Russia è «pronta a prestare assistenza alle indagini».
La cancelliera tedesca Angela Merkel ha sostenuto che «niente giustifica un attacco tanto efferato contro delle persone che si erano riunite per una manifestazione sportiva pacifica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Rouen, Augé: «Vi spiego la trappola simbolica dell'Isis»

Primo attacco a una chiesa. Dopo Charlie, Parigi e Nizza è una svolta simbolica. Augé: «I terroristi non riconoscono l'Europa laica, così ci fanno tornare indietro».

Mediaset, ora Berlusconi teme la scalata di Bolloré

Rottura tra il Biscione e Vivendi. Il Cavaliere sospetta una manovra dei francesi. Che sfrutterebbero la debolezza del titolo. Fermandosi prima della soglia Opa.

Napoli, il 'traditore' Higuain e quel coro ormai da ripudiare

Il Pipita va alla Juve. Napoli cancella il ritornello trash da stadio. Che il bomber cantava sotto la curva. Tornerà Ohi vita ohi vita mia? Storia di una disillusione.

Rouen, moschea salafita accanto alla chiesa

Il terrorista che ha sgozzato padre Hamel si sarebbe radicalizzato in rue Guynemer. La stessa via della parrocchia presa d'assalto. Le prime indagini a Saint-Etienne-du-Rouvray dopo la strage al Bataclan.

prev
next