Apri/chiudi Tab
Le top 10 news di oggi chiudi
Le inchieste di Lettera43 chiudi
Le grandi interviste di Lettera43 chiudi
L43 - Local L’informazione dalla tua città Invia
TUTTO ITALIA EUROPA AFRICA ASIA NORD-AMERICA SUD-AMERICA OCEANIA Login | Registrati |  Venerdì, 01 Agosto 2014- 15.51

Cronaca 

Bergamini, l'ex fidanzata indagata per omicidio

Unica testimone della morte del calciatore.

INDAGINI

Un avviso di garanzia per concorso in omicidio volontario è stato notificato, il 15 maggio, a Isabella Internò, ex fidanzata di Donato Bergamini, il calciatore del Cosenza morto il 18 novembre 1989, investito da un camion.
NON SI ERA GETTATO. Il provvedimento, notificato dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza, è scaturito dalle indagini avviate dalla procura di Castrovillari, dalle quali sarebbe emerso che Bergamini era già morto quando fu investito dal camion e non si gettò sotto il mezzo, come stabilito dalla prima inchiesta.
INCHIESTA RIAPERTA. A ipotizzare il primo scenario una serie di perizie realizzate dai carabinieri del Ris e dal medico legale dopo la riapertura dell'inchiesta su richiesta della famiglia Bergamini.
UNICA TESTIMONE. Isabella Internò è l'unica testimone oculare di quel presunto incidente stradale che, fino a qualche anno fa, era ritenuto la causa della morte del calciatore. Ad avvalorare la tesi che il calciatore si fosse suicidato erano state, all'epoca, proprio le testimonianze dell'ex fidanzata di Bergamini e del camionista che era alla guida del mezzo carico di agrumi che avrebbe investito il calciatore, provocandone la morte.
FORSE ERA PRESENTE. Negli ambienti investigativi si è fatta sempre più strada l'ipotesi che Isabella Internò fosse presente all'omicidio, ma che a eseguirlo materialmente sia stato qualcun altro. Ed è proprio sulla base di questa ipotesi che l'attenzione investigativa si sta soffermando sui conoscenti e gli amici della ragazza che, a breve, sfileranno davanti ai magistrati per raccontare quanto è a loro conoscenza.
DALLA DONNA NESSUN COMMENTO. In merito all'avviso di garanzia che le è stato notificato la donna si è detta sorpresa, ma non preoccupata e ha tagliato corto affermando che «non è la serata giusta per parlare della vicenda».
Sul movente dell'omicidio di Bergamini, negli anni, sono state avanzate molte ipotesi più o meno misteriose. Ora anche su questo fronte gli investigatori ritengono di avere il quadro chiaro. All'origine del delitto ci sarebbe stata una relazione sentimentale tormentata e tumultuosa che spesso era turbata da litigi dovuti alla differenza caratteriale tra Bergamini e Isabella Internò.

Giovedì, 16 Maggio 2013 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

L’informazione dalla tua città
Invia