Berlino, bomba esplode su un'auto: morto il guidatore

La polizia crede che la detonazione sia stata provocata da un ordigno. L'uomo al volante è rimasto ucciso. Forse un omicidio mirato legato alla criminalità organizzata.

15 Marzo 2016

La macchina esplosa a Berlino.

(© twitter) La macchina esplosa a Berlino.

Un uomo alla guida di un'auto a Berlino è rimasto ucciso a causa dell'esplosione della vettura: lo ha reso noto la polizia della capitale tedesca, secondo cui la detonazione è stata provocata da una bomba.
Secondo informazioni raccolte dalla Bild, l'ordigno sarebbe attribuibile alla criminalità organizzata, mentre è esclusa la pista terroristica. La polizia riferisce che sul posto è presente personale della sezione omicidi e le piste restano tutte aperte.
La zona è stata isolata. L’auto, una Passat della Volkswagen, è stata quasi completamente distrutta. L'esplosione è avvenuta in Bismarck Strasse, nel quartiere di Charlottenburg.
LA PISTA DELL'OMICIDIO. «Riteniamo che si possa trattare di un omicidio», ha dichiarato Martin Steltner, della procura di Berlino al Tagesspiegel. La polizia ha confermato che l'esplosione è stata causata da «esplosivo presente sull'auto». Attraverso l'account Twitter, le autorità hanno invitato gli abitanti della zona a restare in casa e a non affacciarsi dai balconi. L'area è stata chiusa e sul posto gli artificieri hanno controllato l'auto per verificare che non vi sia a bordo altro esplosivo.
Dopo la detonazione, l'auto avrebbe impattato contro altri veicoli parcheggiati ai bordi della strada.
LIVELLO ALLARME TERRORISMO INVARIATO. Non è stato alzato il livello dell'allarme terrorismo a Berlino, ha spiegato il funzionario di polizia Karsten Mueller, né vi sono misure speciali di sicurezza.
Dopo che sono state completate le operazioni degli artificieri, la polizia ha fatto sapere che non sono stati trovati altri esplosivi sull'auto. È quindi stato dato il cessato allarme e gli abitanti della strada sono stati invitati a riaprire le finestre.
CITTADINO TURCO. La procura di Berlino ha reso noto che la vittima è un cittadino turco, noto da tempo alla polizia per reati legati a droga, gioco d'azzardo e spaccio di banconote false. L'ultimo reato risale al 2008. L'uomo, che aveva 43 anni, viveva secondo la procura nella stessa strada dove è avvenuta l'esplosione. L'ordigno era piazzato sotto la sua auto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Yara, i nodi dell'accusa a Bossetti

Ultima udienza del caso Gambirasio. Bossetti rischia l'ergastolo ma si proclama innocente. E restano dubbi sulle prove che lo inchiodano: dal Dna al furgone.

prev
next