Maddaloni, il sindaco Rosa De Lucia in manette

L'accusa per la forzista è di aver accettato tangenti per la raccolta dei rifiuti.

07 Marzo 2016

Rosa De Lucia, sindaco di Maddaloni.

Rosa De Lucia, sindaco di Maddaloni.

Rosa De Lucia, sindaco di Maddaloni, nel Casertano, l'assessore Cecilia D'Anna, il consigliere Giuseppina Pascarella e l'imprenditore Giuseppe Di Nardo sono stati arrestati lunedì 7 marzo. Le accuse sono pesanti e vanno dalla corruzione alla tentata induzione indebita a dare e promettere qualcosa fino al peculato in concorso.
De Lucia, 36enne ed eletta nel 2013 con Forza Italia, secondo l'accusa avrebbe accettato tangenti per affidare il servizio di raccolti di rifiuti solidi urbani.
Con l'esecuzione delle misure cautelari, saranno notificate informazioni di garanzia per corruzione a un consigliere di maggioranza e, per peculato, al comandante della locale Polizia municipale.
LE MINACCE DEL 2015. Solo lo scorso anno il sindaco aveva subito minacce e per questo era sotto sorveglianza (ma nessuna scorta) da parte delle forze dell'ordine.
Le misure erano scattate nel febbraio 2015 dopo una telefonata giunta al commissariato della polizia di Stato di Maddaloni in cui un anonimo metteva in guardia le forze dell'ordine: «Stasera per il sindaco fa caldo».
De Lucia, però, si era già scontrata anche personalmente con un ex dipendente di una ditta che in passato aveva gestito alcune attività al cimitero comunale. L'uomo l'aveva aggredita negli uffici del Comune minacciandola di morte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Amatrice città fantasma, non è rimasto nulla

Nuove scosse e cedimenti. Vie d'accesso chiuse. Amatrice è sempre più isolata. Il sindaco: «Bisogna radere tutto al suolo». E i morti continuano a salire. Foto.

prev
next