Meteo, piogge e neve nel weekend 26-28 febbraio 2016

Un ciclone tra Corsica e Tirreno porterà forti precipitazioni. Nel Centro Sud scirocco fino a 100 chilometri orari. Allerta arancione in Liguria.

25 Febbraio 2016

(© Ansa)

Fine settimana all'insegna del maltempo in Italia. Un ciclone mediterraneo tra Corsica e Tirreno porterà forti piogge, vento fino a 100 chilometri orari e nevicate sulle Alpi. Venerdì 26 si registreranno acquazzoni sparsi in particolare al Centrosud e sulle regioni tirreniche; qualche piovasco al Nord.
Nel fine settimana comincerà la seconda ondata di maltempo che potrebbe raggiungere il culmine tra domenica 28 e lunedì 29. A prevederlo è 3bmeteo.com. 
ALLERTA ARANCIONE IN LIGURIA. Sabato 27 febbraio il servizio di Protezione civile della Regione Liguria ha emanato l'allerta arancione per piogge e temporali in gran parte della regione, fino alle 13 di domenica  Innalzato lo stato di allerta per neve da giallo a rosso, il più alto, nelle Valli genovesi dello Stura e Savonesi della Bormida. Da domenica si prevedono forti mareggiate su tutte le coste. Allerta neve in Valbormida nel savonese la prefettura ha deciso di istituire aree di parcheggio sulla A6 Torino-Savona per i mezzi pesanti.
PEGGIORAMENTO PREVISTO DOMENICA. Sabato sono previste piogge e rovesci anche forti nelle regioni del nord, in particolare come già detto in Liguria, e in Toscana, Umbria e Sardegna. La situazione peggiorerà domenica, specie nella seconda parte della giornata. La perturbazione si estenderà anche al resto del Centrosud, ma dovrebbe colpire in modo particolare i versanti tirrenici di Lazio e Campania. Attesi picchi di pioggia anche di oltre 150 millimetri su Prealpi, pedemontane, Friuli Venezia Giulia, Liguria e alta Toscana con possibili allagamenti.
NEVE SULLE ALPI. Neve sulle Alpi sia sabato sia domenica specie sui versanti sud. Ma i fiocchi cadranno a bassa quota anche sul Nordovest, fino in collina su Piemonte ed entroterra ligure (e forse in pianura su Piemonte occidentale), inizialmente oltre 500-700 metri sui restanti settori, ma in graduale rialzo, specie domenica.
FIOCCHI SULL'APPENNINO. Nevicherà pure sull'Appennino settentrionale a partire dai 700-1000 metri, anche qui con quota in aumento. Attesi accumuli fino a oltre mezzo metro dai 1200-1500 metri, oltre 1 metro dai 1800-2000 metri di quota.
IN ARRIVO LO SCIROCCO. Il vento di scirocco soffierà anche molto forte specie domenica sera. Il calo della pressione favorirà raffiche prossime agli 80-100 chilometri orari su buona parte del Centrosud, in particolare sui settori costieri e sulle Isole Maggiori, con onde anche di oltre 6 metri al largo e difficoltà nei collegamenti con le Isole. Forte scirocco anche sull'alto Adriatico con acqua alta a Venezia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
prev
next