RELIGIONE

Milano, Maroni apre alla moschea

«Ma voglio il rispetto delle nostre radici»

10 Maggio 2013

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni - che intanto ha minacciato l'opposizione al governo Letta - apre alla possibilità di una moschea a Milano. «Chiediamo il rispetto delle nostre radici cristiane. Chiunque può venire, però deve rispettare il nostro modo di vivere», ha detto l'ex ministro dell'Interno a margine dell'incontro all'arcidiocesi di Milano per presentare l'arrivo, previsto per il 14 maggio, del patriarca Bartolomeo in occasione delle celebrazioni dell'editto di Costantino.
ANCHE SCOLA È FAVOREVOLE.
Già nei giorni scorsi si era espresso cautamente a favore di un luogo sacro per i musulmani l'arcivescovo Angelo Scola, che ha nuovamente ribadito la sua idea: «È fondamentale che chi domanda la possibilità di un luogo di culto documenti e testimoni quest'effettivo e realistico bisogno».
PISAPIA:«LE ISTITUZIONI DEVONO GARANTIRE QUESTI SPAZI». Sulla stessa lunghezza d'onda il sindaco di Milano Giuliano Pisapia: «Credo sia un diritto di tutte le religioni chiedere di avere degli spazi per professare liberamente il proprio credo. E che sia un dovere per le istituzioni dare questi spazi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Le TOP 5 di oggi
1. SISMA Terremoto Nepal, due italiani morti sotto la frana 2. VIDEO Terremoto Nepal, la scossa sull'Everest 3. AULA Italicum, discussione alla Camera sulla legge elettorale 4. BERGAMO Omicidio Yara, udienza preliminare per Bossetti 5. CALCIO Calcio, bomba carta contro i tifosi del Torino
Dalla nostra HomePage
prev
next