Petrolchimico di Priolo, muore un operaio

Fatale una fuoruscita di gas da una condotta dell'impianto dell'Isab.

22 Maggio 2013

Un casco da operaio.

Un casco da operaio.

Un operaio di 38 anni del petrolchimico di Priolo (Siracusa) è morto la notte fra il 21 e 22 maggio per la fuoruscita di gas da una condotta. L'operaio, di cui non è stato dato ancora il nome, lavorava all'impianto di raffinazione Isab.
Il suo corpo privo di vita è stato trovato sul percorso che collega l'impianto al quale era addetto con il Cr 34.
A dare l'allarme e a fare scattare i soccorsi è stata la segnalazione di alcuni colleghi dell'operatore, insospettiti dal fatto che non rispondesse più alle chiamate della sala radio centrale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Come il Vaticano e Cl hanno coperto il pedofilo don Inzoli

Il prete condannato a 4 anni e 9 mesi per cinque abusi sui ragazzini. Ma per il procuratore sono stati un centinaio, fin dagli Anni 90. Mai denunciati dal movimento di don Giussani. La storia.

prev
next