Ponte, spreco da 600 mln

Tanto è costato finora solo la progettazione.

02 Novembre 2012

Il progetto del ponte sullo Stretto di Messina.

(© Ansa) Il progetto del ponte sullo Stretto di Messina.

Altri due anni solo per completare il progetto.
Dopo che il governo ha prorogato i termini per l'approvazione del Ponte di Messina, i conti della faraonica impresa voluta da Silvio Berlusconi sono sotto gli occhi di tutti.
SOLO 53 DIPENDENTI. Agli italiani infatti è già costato 600 milioni di euro, di cui sei milioni solo in stipendi pagati a 53 dipendenti.
Tanto è stato speso per la società Stretto di Messina Spa che da oltre 30 anni tenta di collegare Calabria e Sicilia.
Solo gli amministratori costano 443 mila euro lordi all'anno,40 mila euro a testa, quasi tutti con incarichi in altre aziende.
300 MLN DI PENALI. Invece di cancellare un'opera che doveva costare 6,3 miliardi e invece è salita a 8,5 miliardi, si è preferito tagliare i fondi ai malati di Sla
E portare avanti un progetto, piuttosto che pagare le penali di 300 milioni, maturate tra opere realizzate e mancati guadagni per il consorzio d'imprese guidato da Impregilo.
Se si calcolano i 300 milioni già spesi dal 1981, il totale di 600 milioni è presto fatto. 
In pratica 1.200 miliardi delle vecchie lire.
PROROGA INVECE DI CANCELLARE L'OPERA. Il governo aveva pensato, in un primo tempo, di chiudere la questione Ponte di Messina con un secco no.
Se non ci fosse stato quel problemino delle penali da pagare.
Tant’è che nel Consiglio dei ministri del 12 ottobre, nella legge di Stabilità, era stata inserita una norma secondo la quale al «fondo per lo sviluppo e la coesione» era stata assegnata «una dotazione finanziaria aggiuntiva di 300 milioni di euro per l’anno 2013 per far fronte agli oneri derivanti da transazioni relative alla realizzazione di opere pubbliche di interesse nazionale». L’allegato tecnico precisava che si trattava «in particolare delle penalità contrattuali per la mancata realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina». Ma poi quei soldi sono serviti per aggiustare la legge di stabilità. E si è scelta la proroga per il Ponte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

yuma 03/nov/2012 | 03 :58

penali
pagatele in carta a 25 anni . semplice

Alessandromagno 02/nov/2012 | 12 :16

A proposito di Spending review !
Dov'é finta la revisione degli assetti organizzativi del risparmio sulla spesa pubblica del Governo Monti ?

ugnedileo 02/nov/2012 | 09 :32

Ecco da cosa viene stritolato il popolo
Dalla mafia dei colletti bianchi e da quella che spara! La più subdola e quella più articolata (vedi finanza internazionale e casta politica) è quella dei colletti bianchi foraggiata anche da quella che spara !!

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Albert Rivera e Pablo Iglesias.
Elezioni Spagna, la sconfitta dei partiti …

La Spagna resta nella palude. Podemos manca il sorpasso sul partito socialista. Mai così in crisi di consensi. Mentre il flop di Ciudadanos rafforza il Pp di Rajoy.

prev
next