TENSIONE

Russia preoccupata da attacco israeliano in Siria

Per Mosca sarebbe un'interferenza militare inaccettabile.

31 Gennaio 2013

Dopo la notizia di un raid israeliano in territorio siriano la Russia si è detta «preoccupata». E ha spiegato che se l'azione fosse confermata sarebbe un'interferenza militare inaccettabile. A dirlo è il ministero degli Esteri russo. «Se queste informazioni venissero confermate, si tratterebbe di attacchi ingiustificati di obiettivi sul territorio di un Paese sovrano, che violano in modo palese la Carta Onu e sono inaccettabili, indipendentemente dai motivi per giustificarli».
L'ALLARME SULLE ARMI CHIMICHE. Dopo diversi allarmi lanciati nei giorni scorsi sul pericolo che armi chimiche o di altro genere potessero arrivare nelle mani delle milizie sciite libanesi dell'Hezbollah, caccia dello Stato ebraico avrebbero infatti attaccato il 30 gennaio all'alba obiettivi in territorio siriano. Almeno 12 caccia, secondo fonti militari di Beirut, hanno solcato i cieli libanesi in tre ondate successive. L'esercito siriano ha denunciato ufficialmente un raid israeliano contro un centro di ricerche militari che avrebbe provocato due morti e cinque feriti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

wavettore 01/feb/2013 | 01 :08

TV media e giornali non ti diranno mai che fu una ditta Israeliana a piazzare gli esplosivi che fecero cadere i 3 grattacieli a NY l’11 Settembre. ICTS e’ stata la sola compagnia addetta alla sicurezza per le torri gemelle e per il grattacielo 7 caduto con esse (molta gente e’ ancora all’oscuro della caduta di questo grattacielo che non fu’ colpito da alcun areo o altro). ICTS e’ stata anche la compagnia di sicurezza per tutti gli aereoporti che erano addetti alla sicurezza per la partenza degli aerei dirottati l’11 Settembre. Il personale della ditta ICTS era l’unico ad avere accesso di notte dentro quegli edifici ed a potere permettere ad agenti Israeliani di istallare esplosivi in maniera inconspicua prima dell’11 Settembre. Agenti Israeliani furono infatti arrestati l’11 Settembre nelle vicinanze mentre trasportavano un grande carico di esplosivi in un camioncino bianco (Chevrolet 2000) ma questi furono successivamente rilasciati dall’amministrazione Bush. Non per una coincidenza, nello stesso giorno dell’11 Settembre 2001 ed a quella stessa ora era in corso una operazione CIA chiamata Able Danger. Questa esercitazione militare avrebbe dovuto mimare un attacco compiuto da aerei che si schiantavano contro edifici. Ma tutto questo non e’ mai stato riportato dai media nonostante il futuro di ognuno dipenda da come intendiamo l’11 Settembre.

http://www.wavevolution.org/it/index.html

wavettore 01/feb/2013 | 01 :08

TV media e giornali non ti diranno mai che fu una ditta Israeliana a piazzare gli esplosivi che fecero cadere i 3 grattacieli a NY l’11 Settembre. ICTS e’ stata la sola compagnia addetta alla sicurezza per le torri gemelle e per il grattacielo 7 caduto con esse (molta gente e’ ancora all’oscuro della caduta di questo grattacielo che non fu’ colpito da alcun areo o altro). ICTS e’ stata anche la compagnia di sicurezza per tutti gli aereoporti che erano addetti alla sicurezza per la partenza degli aerei dirottati l’11 Settembre. Il personale della ditta ICTS era l’unico ad avere accesso di notte dentro quegli edifici ed a potere permettere ad agenti Israeliani di istallare esplosivi in maniera inconspicua prima dell’11 Settembre. Agenti Israeliani furono infatti arrestati l’11 Settembre nelle vicinanze mentre trasportavano un grande carico di esplosivi in un camioncino bianco (Chevrolet 2000) ma questi furono successivamente rilasciati dall’amministrazione Bush. Non per una coincidenza, nello stesso giorno dell’11 Settembre 2001 ed a quella stessa ora era in corso una operazione CIA chiamata Able Danger. Questa esercitazione militare avrebbe dovuto mimare un attacco compiuto da aerei che si schiantavano contro edifici. Ma tutto questo non e’ mai stato riportato dai media nonostante il futuro di ognuno dipenda da come intendiamo l’11 Settembre.

http://www.wavevolution.org/it/index.html

wavettore 01/feb/2013 | 01 :08

TV media e giornali non ti diranno mai che fu una ditta Israeliana a piazzare gli esplosivi che fecero cadere i 3 grattacieli a NY l’11 Settembre. ICTS e’ stata la sola compagnia addetta alla sicurezza per le torri gemelle e per il grattacielo 7 caduto con esse (molta gente e’ ancora all’oscuro della caduta di questo grattacielo che non fu’ colpito da alcun areo o altro). ICTS e’ stata anche la compagnia di sicurezza per tutti gli aereoporti che erano addetti alla sicurezza per la partenza degli aerei dirottati l’11 Settembre. Il personale della ditta ICTS era l’unico ad avere accesso di notte dentro quegli edifici ed a potere permettere ad agenti Israeliani di istallare esplosivi in maniera inconspicua prima dell’11 Settembre. Agenti Israeliani furono infatti arrestati l’11 Settembre nelle vicinanze mentre trasportavano un grande carico di esplosivi in un camioncino bianco (Chevrolet 2000) ma questi furono successivamente rilasciati dall’amministrazione Bush. Non per una coincidenza, nello stesso giorno dell’11 Settembre 2001 ed a quella stessa ora era in corso una operazione CIA chiamata Able Danger. Questa esercitazione militare avrebbe dovuto mimare un attacco compiuto da aerei che si schiantavano contro edifici. Ma tutto questo non e’ mai stato riportato dai media nonostante il futuro di ognuno dipenda da come intendiamo l’11 Settembre.

http://www.wavevolution.org/it/index.html

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Le TOP 5 di oggi
1. DRAMMA Migranti, 10 morti su una nave nel Canale di Sicilia 2. COLLOQUIO Ucraina, Renzi incontra Poroshenko 3. SPORT E AFFARI Calcio, lo scandalo della fondazione e i milioni regalati per il consenso 4. PROVE DI PACE Grillo: «Pronti a trattare su Rai e reddito di cittadinanza» 5. BLITZ Pompei, sequestro all'ex commissario degli scavi
Dalla nostra HomePage
In primo piano Kurt Cobain e Robin Williams. Sullo sfondo 
Marilyn Monroe ed Ernest Hemingway.MALATTIA
Depressione, quando il successo non cura

Ghisolfi è solo l'ultima vittima. Da Tenco a Williams. Uomini illustri, strozzati dal Male oscuro. Di loro si parla. Ma nel mondo i suicidi sono 850 mila all'anno.

REPORTAGE Grecia, la dura vita dei migranti in terra ellenica

Non solo il Canale di Sicilia. Anche in Grecia è allarme. Atene chiude i confini. Così l'emergenza si sposta in mare. Aumentano le tragedie. E le discriminazioni.

prev
next