Russia, si schianta aereo proveniente da Dubai: 62 morti

L'incidente è avvenuto in fase di atterraggio all'aeroporto di Rostov, forse per scarsa visibilità. Ritrovata una scatola nera.

19 Marzo 2016

I detriti dell'aereo sulla pista a Rostov.

(© Ansa) I detriti dell'aereo sulla pista a Rostov.

Un aereo partito da Dubai con 55 passeggeri e sette uomini di equipaggio si è schiantato in fase di atterraggio nella città meridionale russa di Rostov sul Don, e tutte le persone a bordo sono morte.
C'erano raffiche di vento di 25/30 metri al secondo quando il Boeing della FlyDubai si è schiantato: lo riporta Russia Today, secondo cui l'aereo era arrivato a Rostov da Dubai già all'1.30 di notte, ma a causa delle avverse condizioni meteorologiche ha abortito il primo tentativo di toccare terra e ha atteso in aria per circa due ore prima di tentare nuovamente di atterrare, senza successo.
PASSEGGERI IN MAGGIOR PARTE RUSSI. C'erano 44 russi, otto ucraini, due indiani e un uzbeko tra i 55 passeggeri a bordo: lo riferisce la stessa compagnia aerea citata da Russia Today. «Flydubai è rammaricata nel confermare che il volo FZ981 si è schiantato in atterraggio e che le vittime sono state confermate a seguito di questo tragico incidente», si legge sulla pagina Facebook della lowcost emiratina. «L'aereo - spiega il comunicato - era partito dall'aeroporto Internazionale di Dubai (Dxb) alle 18:20 Gmt (le 19:20 di ieri in Italia, ndr) con destinazione Rostov sul Don. L'incidente è avvenuto a Rostov verso le 00:50 Gmt (l'1:50 italiane)».
SCARSA VISIBILTÀ. Il Boeing 737 «si è schiantato in condizioni di scarsa visibilità, circa 50-100 metri a sinistra della pista», spiegano fonti dei servizi di controllo aerei citati da Russia Today. «Secondo i dati preliminari, lo schianto è avvenuto durante un secondo tentativo di atterraggio», aggiunge l'Interfax.

 

  • Il video dello schianto.

 


È stata ritrovata una delle due scatole nere dell'aereo non lontana dal luogo dello schianto e precisamente vicino all'aeroporto di Rostov.
LE CONDOGLIANZE DI PUTIN. «Stiamo facendo tutto quanto in nostro potere per raccogliere informazioni il più rapidamente possibile. In questo momento i nostri pensieri e le nostre preghiere sono con i nostri passeggeri e il nostro equipaggio che erano a bordo del velivolo. Faremo tutto il possibile per aiutare coloro che sono stati colpiti da questo incidente e lavoreremo a stretto contatto con tutte le autorità coinvolte», aggiunge Flydubai.
«Il presidente russo ha espresso sentite condoglianze a tutti coloro che hanno perso i loro cari nello schianto dell'aereo», ha detto il portavoce di Vladimir Putin, Dmitri Peskov.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Amatrice città fantasma, non è rimasto …

Nuove scosse e cedimenti. Vie d'accesso chiuse. Amatrice è sempre più isolata. Il sindaco: «Bisogna radere tutto al suolo». E i morti continuano a salire. Foto.

prev
next