Russia, si schianta aereo proveniente da Dubai: 62 morti

L'incidente è avvenuto in fase di atterraggio all'aeroporto di Rostov, forse per scarsa visibilità. Ritrovata una scatola nera.

19 Marzo 2016

I detriti dell'aereo sulla pista a Rostov.

(© Ansa) I detriti dell'aereo sulla pista a Rostov.

Un aereo partito da Dubai con 55 passeggeri e sette uomini di equipaggio si è schiantato in fase di atterraggio nella città meridionale russa di Rostov sul Don, e tutte le persone a bordo sono morte.
C'erano raffiche di vento di 25/30 metri al secondo quando il Boeing della FlyDubai si è schiantato: lo riporta Russia Today, secondo cui l'aereo era arrivato a Rostov da Dubai già all'1.30 di notte, ma a causa delle avverse condizioni meteorologiche ha abortito il primo tentativo di toccare terra e ha atteso in aria per circa due ore prima di tentare nuovamente di atterrare, senza successo.
PASSEGGERI IN MAGGIOR PARTE RUSSI. C'erano 44 russi, otto ucraini, due indiani e un uzbeko tra i 55 passeggeri a bordo: lo riferisce la stessa compagnia aerea citata da Russia Today. «Flydubai è rammaricata nel confermare che il volo FZ981 si è schiantato in atterraggio e che le vittime sono state confermate a seguito di questo tragico incidente», si legge sulla pagina Facebook della lowcost emiratina. «L'aereo - spiega il comunicato - era partito dall'aeroporto Internazionale di Dubai (Dxb) alle 18:20 Gmt (le 19:20 di ieri in Italia, ndr) con destinazione Rostov sul Don. L'incidente è avvenuto a Rostov verso le 00:50 Gmt (l'1:50 italiane)».
SCARSA VISIBILTÀ. Il Boeing 737 «si è schiantato in condizioni di scarsa visibilità, circa 50-100 metri a sinistra della pista», spiegano fonti dei servizi di controllo aerei citati da Russia Today. «Secondo i dati preliminari, lo schianto è avvenuto durante un secondo tentativo di atterraggio», aggiunge l'Interfax.

 

  • Il video dello schianto.

 


È stata ritrovata una delle due scatole nere dell'aereo non lontana dal luogo dello schianto e precisamente vicino all'aeroporto di Rostov.
LE CONDOGLIANZE DI PUTIN. «Stiamo facendo tutto quanto in nostro potere per raccogliere informazioni il più rapidamente possibile. In questo momento i nostri pensieri e le nostre preghiere sono con i nostri passeggeri e il nostro equipaggio che erano a bordo del velivolo. Faremo tutto il possibile per aiutare coloro che sono stati colpiti da questo incidente e lavoreremo a stretto contatto con tutte le autorità coinvolte», aggiunge Flydubai.
«Il presidente russo ha espresso sentite condoglianze a tutti coloro che hanno perso i loro cari nello schianto dell'aereo», ha detto il portavoce di Vladimir Putin, Dmitri Peskov.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
L'attentatore è stato ripreso dalle telecamere davanti al Mc Donald's e sul tetto di un parcheggio.
Attacco a Monaco, cosa sappiamo

L'attentatore è un 18enne tedesco-iraniano. Si chiamava Ali Sonboly. Era da solo. Movente? Ipotesi bullismo. Si scava nel suo passato. Dieci morti, 16 feriti. Foto.

Tiro al bersaglio su Parisi

L'attacco di Bisignani. Le trame di Verdini e Toti. I malumori dentro Forza Italia. L'ex Chili è nel mirino. E i suoi nemici si fregano le mani. Scaglia in primis.

prev
next