Sanremo 2016, il cast del festival e i big in gara

Virginia Raffaele, Madalina Ghenea e Grabriel Garko: un trio al fianco di Carlo Conti. Sul palco dell'Ariston la sfida tra Elio e Morgan. Foto.

12 Gennaio 2016

Virginia Raffaele, Madalina Ghenea e Grabriel Garko. Un trio al fianco di Carlo Conti, per presentare l'edizione 2016 del Festival di Sanremo. L'Ariston raccoglie i cocci di X-Factor, mandando a sfidarsi sul palco tra i big Elio e Morgan, accompagnati dai rispettivi gruppi: le Storie Tese e i Bluvertigo (foto).
La tradizionale conferenza stampa che ha svelato il cast della kermesse, in scena dal 9 al 13 febbraio, si è aperta con un omaggio a David Bowie.
Il direttore di Rai1, Giancarlo Leone, ha lanciato il video della sua partecipazione al Festival nel 1997, quando lo spettacolo era condotto da Mike Bongiorno.
I PRIMI OSPITI: I SOCIAL CHIEDONO CRISTINA D'AVENA. «Confermo che i primi ospiti che possiamo annunciare al Festival di Sanremo sono Laura Pausini, Eros Ramazzotti, i Pooh e Renato Zero», ha rivelato invece Carlo Conti, ma dovrebbe esserci anche Leonardo Pieraccioni. Ancora aperte le trattative per gli ospiti internazionali, si fanno i nomi di Elton John e Andrea Bocelli. Il pubblico attivo sui social network, però, chiede a gran voce la partecipazione di Cristina D'Avena, e non è escluso che venga accontentato.

 

 

 

I 20 BIG IN GARA. In gara in tutto 20 big. Oltre alla sfida tra Elio e Morgan, si esibiranno Deborah Iurato e Giovanni Caccamo, Noemi, Alessio Bernabei, Enrico Ruggeri, Lorenzo Fragola, Annalisa, Irene Fornaciari, Neffa, Zero Assoluto, Dolcenera, Clementino, Patty Pravo, Valerio Scanu, Francesca Michielin, gli Stadio, Arisa (che torna sul palco come cantante dopo un anno da valletta) Rocco Hunt e Dear Jack.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Rai, perché i maxi stipendi non sono l'unico problema

Paghe d'oro? Odiose. Ma Viale Mazzini ha anche altri sprechi. Come i 14 canali. Contro i 6 della Bbc. O la lottizzazione. Il prof Doglio: «Mammut senza identità».

prev
next