Scott Weiland, il cantante morto per un mix di droghe

Overdose accidentale per l'ex frontman degli Stone Temple Pilots: cocaina, etanolo e anfetamine.

18 Dicembre 2015

Weiland è stato il cantante della rock band Stone Temple Pilots, e negli anni duemila dei Velvet Revolver e della band Camp Freddy.

Weiland è stato il cantante della rock band Stone Temple Pilots, e negli anni duemila dei Velvet Revolver e della band Camp Freddy.

Scott Weiland è stato ucciso da un mix di droghe.
Il medico legale ha confermato che l'ex cantante degli Stone Temple Pilots è morto per overdose accidentale, dopo aver assunto cocaina, etanolo e anfetamina MDA.
La polizia aveva subito ipotizzato che fosse proprio questa la causa della sua morte, e gli esami tossicologici lo hanno confermato.
A bordo del tour bus su cui è stato trovato senza vita, infatti, c'era una notevole quantità di sostanze stupefacenti e altri farmaci.
Si aggrava così la posizione del bassista Tommy Black, arrestato per possesso di sostanze stupefacenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Rouen, Augé: «Vi spiego la trappola simbolica dell'Isis»

Primo attacco a una chiesa. Dopo Charlie, Parigi e Nizza è una svolta simbolica. Augé: «I terroristi non riconoscono l'Europa laica, così ci fanno tornare indietro».

Mediaset, ora Berlusconi teme la scalata di Bolloré

Rottura tra il Biscione e Vivendi. Il Cavaliere sospetta una manovra dei francesi. Che sfrutterebbero la debolezza del titolo. Fermandosi prima della soglia Opa.

Napoli, il 'traditore' Higuain e quel coro ormai da ripudiare

Il Pipita va alla Juve. Napoli cancella il ritornello trash da stadio. Che il bomber cantava sotto la curva. Tornerà Ohi vita ohi vita mia? Storia di una disillusione.

Rouen, moschea salafita accanto alla chiesa

Il terrorista che ha sgozzato padre Hamel si sarebbe radicalizzato in rue Guynemer. La stessa via della parrocchia presa d'assalto. Le prime indagini a Saint-Etienne-du-Rouvray dopo la strage al Bataclan.

prev
next