Alan Rickman, 7 motivi per ricordarlo

Voce unica, humor insospettabile e un solo amore. Ecco chi era Severus Piton.

14 Gennaio 2016

In Italia, a piangere la sua morte, sono soprattutto i fan di Harry Potter. Ma Alan Rickman non è stato solo Severus Piton. Nella sua carriera tra tivù e cinema, lunga 38 anni, ha interpretato ruoli memorabili come l'Hans Gruber di Die Hard e lo Sceriffo di Nottingham in Robin Hood – Principe dei ladri. Ecco sette particolarità del suo carattere e della sua storia che l'hanno reso speciale secondo il sito di Bbc America.

1. Il modo di parlare

Alan Rickman aveva una voce profonda, parlava in modo lento e e chiaro, molto teatrale e cantilenante. Basta provare a sentirlo recitare in lingua originale per rendersi conto della particolarità del suo timbro. Due colleghi britannici si sono spesso divertiti a imitarlo. Benedict Cumberbatch e Tom Hidleston.
Giudicate voi il risultato.

  • Alan Rickman imitato da Benedict Cumberbatch e Tom Hidleston.

2. Sapeva cantare

Rickman recitava benissimo, e sapeva anche cantare. In questa scena de Il fantasma innamorato si esibisce in un duetto con Juliet Stevenson, mettendo in mostra tutte le sue qualità.

  • Alan Rickman canta in Il fantasma innamorato.


3. Stava per dire no a Die Heard

La carriera cinematografica di Rickman è iniziata con un film culto, Die Hard. A dargli la celebrità è stato il ruolo del terrorista tedesco Hans Gruber, antagonista del John McClane interpretato da Bruce Willis. Recentemente Rickman ha confessato di essere stato a un passo dal rifiutare la parte: «Non reciterò in un film d'azione», disse all'epoca. Poi cambiò idea e consiglio al regista John McTiernan di far indossare un abito al suo protagonista.

4. Faceva gli scherzi sul set

Professionale e sempre composto nelle apparizioni pubbliche, sul set Rickman sapeva essere divertente e spiritoso. Come quando, in mezzo a un ciak di Harry Potter, infilò una fart machine (uno di quei cuscini che simulano i peti) nel sacco a pelo di Daniel Radcliffe. Con questo risultato.

  • Lo scherzo di Alan Rickman a Daniel Radcliffe.

5. Preferiva posare nudo a mettersi un costume scomodo

Per Rickman recitare nudo non era un problema. Quando glielo chiesero per Gambit, non si scompose. Anzi, in un'intervista all'Evening standard rivelò di essersi sentito sollevato all'idea di non doversi infilare in qualche costume scomodo: «Qualche volta ti tocca metterti addosso degli abiti di scena che non riesci nemmeno a indossare. È stato un sollievo non dover dire 'Non mi piace questo costume'».

  • Il trailer di Gambit con Alan Rickman nudo.


6. Era anche regista

Rickman è conosciuto e stimato in tutto il mondo come attore, ma nella sua carriera ha lavorato anche dietro la macchina da presa dirigendo due film: il primo, L'ospite d'inverno, è uscito nel 1997, il secondo, Le regole del caos, nel 2014.

7. Ha amato una sola donna. E l'ha sposata dopo 40 anni di convivenza

A differenza di tanti colleghi, Alan Rickman non è mai stato un playboy. Per 50 anni ha amato una sola donna, l'economista e politico Rima Horton. I due si sono conosciuti quando avevano 19 (lui) e 18 anni (lei) e si sono sposati nel 2012, dopo 40 anni di convivenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Libia, il risiko di Bengasi e della Cirenaica

Il no (dubbio) del parlamento di Tobruk al governo di unità complica gli scenari. Serraj perde consensi, Haftar guadagna terreno nell'Est. C'è il rischio scissione.

prev
next