Apollo 10, il rumore registrato sul lato oscuro della Luna

Nel 1969 l'equipaggio della missione spaziale sorvolò per un'ora la faccia nascosta del satellite e udì qualcosa di strano. Ora il video dell'episodio è reso pubblico dal programma Nasa's Unexplained Files.

22 Febbraio 2016

Due mesi prima del celebre allunaggio di Neil Armstrong nel luglio 1969 fu fatta una sorta di 'prova generale' con la missione Apollo 10 che arrivò sino all'orbita del nostro satellite. In quell'occasione avvenne qualcosa di strano: gli astronauti sentirono un rumore che veniva dall'esterno. A scriverlo il quotidiano spagnolo El Mundo.
UN'ORA SENZA CONTATTI CON LA TERRA. L'equipaggio dell'Apollo 10 sorvolò a un chilometro e mezzo di altezza la superficie della Luna per preparare la storica missione dell'Apollo 11. La navetta nella quale viaggivano fece un volo di ricognizione di un'ora sul volto nascosto del satellite durante il quale non fu possibile mantenere i contatti con la Terra. Questi momenti furono filmati e ora saranno mostrati nel programma Nasa's Unexplained Files su Science Channel di Discovery, dove è possibile vedere gli astronauti Tom Stafford, John Young e Eugene Cernan sorpresi e confusi mentre sentono il misterioso suono. Nel video i tre discutono anche dell'opportunità di informare la Nasa dell'evento.
UN SIBILO MISTERIOSO. Il rumore, simile a un sibilo, durò per tutto il tempo in cui la capsula rimase nella faccia oscura della Luna. Le registrazioni furono poi inviate al dipartimento che gestì la missione e, una volta trascritte, furono archiviate. Solo nel 2008 furono riscoperte e ora, a distanza di otto anni, saranno rese pubbliche. 
INTERFERENZE RADIO O ALTRO? L'origine del suono spaziale non è chiaro. Alcuni tecnici ritengono che il suono fu generato semplicemente da interferenze radio. Ma c'è anche chi non crede a questa versione. Al Worden, pilota del modulo di comando della missione Apollo 15, ha affermato nella trasmissione che «l'equipaggio dell'Apollo 10 era abituato a quel genere di suoni. La logica mi dice che se fu registrato qualcosa lì c'era effettivamente qualcosa».

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Vanella-Grassi, il clan dietro il totonero di Napoli

Agenzie comprate. Scommesse illegali su partite impossibili. E guadagni sicuri. Così i Vanella-Grassi, banda di rione, sono diventati impero. Tra droga e omicidi.

prev
next