David Bowie, una carriera in immagini

Dal palco al set. Cambiando e anticipando i tempi. Il fotoracconto di una trasformazione.

11 Gennaio 2016

Trasformista e geniale. David Bowie, morto la notte tra il 10 e l'11 gennaio, aveva 69 anni, e da quasi 50 passava la sua vita tra studio di registrazione, palcoscenico e set cinematografico. Il suo primo album, David Bowie, è datato 1967, ma fu The rise and fall of Ziggy Stardust, il suo quinto, a fargli fare il salto di notorietà. 
Negli anni Bowie si è evoluto e rinnovato, cambiando nell'aspetto come nella sua arte, attraversando epoche e mode: 27 dischi in totale, l'ultimo, Black Star, pubblicato tre giorni prima della sua morte, nel giorno del suo 69esimo compleanno, un'ideale canto del cigno per un uomo che non aveva mai accettato di piegarsi ai problemi di salute.
Al cinema aveva esordito nel 1976, con L'uomo che cadde sulla Terra, film di fantascienza di Nicolas Roegg. Aveva lavorato con maestri come Nagisa Oshima (Furyo), Martin Scorsese (L'ultima tentazione di Cristo) e David Lynch (Fuoco cammina con me), aveva recitato in cult come Labyrinth, Christiane F: Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino, Basquiat. Anche recentemente era apparso in film di successo come The Prestige di Christopher Nolan e Zoolander di Ben Stiller. (Guarda le foto).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Def, Renzi si piega al ministero del Tesoro e all'Ue

Pil tagliato, disavanzo rivisto al rialzo. Moscovici e Padoan spiazzano il premier. Che rinuncia a tagli di Irpef e costo del lavoro. E perde in flessibilità dall'Europa.

prev
next