Grammy, 15 cose da sapere su Kendrick Lamar

Undici nomination e cinque Grammy. Dominatore della categoria rap. Il nuovo Tupac in pillole.

di

|

16 Febbraio 2016

Ha dominato la 58esima edizione dei Grammy Awards, portandosi a casa cinque grammofoni e monopolizzando le categorie rap dopo essersi presentato con ben 11 nomination. E in uno dei tre premi portati a casi da Taylor Swift (miglior video) c'è il suo zampino.
DI COMPTON COME GLI N.W.A. Kendrick Lamar è di Compton, come Dr. Dre e gli N.W.A., e negli Stati Uniti è una star acclamata, per molti la cosa migliore che sia capitata all'hip hop dai tempi del debutto di Eminem. A 29 anni, e con appena tre dischi all'attivo, ha già inanellato record e dischi d'oro, ma ciò che più conta è che ha restituito all'hip hop la sua funzione di denuncia sociale.
CONTENUTI POLITICI. La sua musica ha contenuti politici e racconta il disagio della comunità afroamericana attraverso potenti metafore che hanno trovato il loro apice nel suo ultimo disco, To Pimp a Butterfly, uscito nel marzo del 2015 e capace di alternare rap, funk e brani recitati.
Un rapper così non lo si sentiva da tempo, o forse non lo si era mai sentito, e in tanti si sono lasciati andare al paragone con Tupac Shakur, la sua massima fonte di ispirazione. Ma chi è Kendrick Lamar? Ecco 14 cose da sapere su di lui.

 

  • Kendrick Lamar - Alright. Grammy per migliore canzone rap del 2016.

 

1. Il nome è un omaggio a un musicista

Il destino scritto nel nome. Se Kendrick Lamar si chiama così lo deve al fatto che i suoi genitori erano grandi ammiratori del cantante R&B Eddie Kendricks, al secolo Edward James Kendrick, uno degli artisti della Motown.

2. Da bambino voleva essere Michael Jordan

Da bambino, però, Kendrick non pensava di fare il musicista. Il suo sogno era giocare a basket e diventare il nuovo Michael Jordan. La natura, però, non lo ha aiutato, fermando la sua altezza a 165 centimetri.
IL CUGINO IN NBA. A farcela, invece, è stato il cugino Nick Young, che non sarà mai Jordan, ma ha un contratto da 5 milioni di dollari a stagione con i Los Angeles Lakers. Che beffa per il piccolo Kendrick.

 

  • Kendrick Lamar - King Kunta.

 

3. A otto anni sul set di California Love

La svolta nella sua vita? Forse è arrivata a otto anni, quando Kendrick si è ritrovato in mezzo al set di California Love.
IL VIDEO GIRATO DIETRO CASA. Il video di quello che sarebbe diventato il più iconico degli inni del West Coast Rap, infatti, è stato girato a Compton, dietro casa sua. E lui ha potuto ammirare con i suoi occhi Tupac e Dr. Dre.

4. Tupac come massima ispirazione

Non è quindi un caso che, quando gli si chiede quali sono le sue influenze musicali, Lamar citi per primi i due rapper di California Love. Dr. Dre (che attualmente è il suo produttore esecutivo) e Tupac, di cui molti lo ritengono erede. La stima e il rispetto che Kendrick nutre per l'artista ucciso nel 1996 è totale: Tupac è il personaggio nascosto di To Pimp a Butterfly, ultimo album di Lamar, il filo conduttore di tutta la storia raccontata nel corso delle 16 tracce del disco. È a lui che Kendrick si rivolge tra un brano e l'altro, quasi a volergli chiedere consiglio, e nel finale Tupac parla, in un estratto da una sua intervista semi sconosciuta del 1994.
L'ALBUM DOVEVA CHIAMARSI TU-P-A-C. «All'inizio l'album si doveva chiamare Tu Pimp a Caterpillar», ha spiegato Lamar a Mtv, «perché l'abbreviazione sarebbe stata Tupac, Tu-P-A-C».
Tra i suoi artisti preferiti, Lamar ha citato anche Notorius B.I.G., Eazy-E, Jay-Z, Nas ed Eminem. Non a caso tutti esponenti della vecchia guardia.

 

  • Tupac e Kendrick Lamar in un disegno di Hamed Hazel.

 

5. All'inizio si faceva chiamare K-Dot

All'inizio della sua carriera, Kendrick Lamar si faceva chiamare K-Dot, È sotto quello pseudonimo che nel 2003 ha pubblicato il suo primo lavoro da studio, il mixtape Youngest Head Nigga in Charge (Hub City Threat: Minor of the Year).
COL VERO NOME DAL 2009. Solo nel 2009 avrebbe scelto di abbandonare il nome d'arte a favore di quello reale. Un fatto piuttosto raro nel rap.

6. La fama è arrivata grazie a internet

Prima di poter firmare un contratto discografico vero, Lamar ha fatto tanta gavetta, diventando un nome sempre più stimato nel rap grazie a internet.
COLLABORAZIONI CON I MIGLIORI. Le sue pubblicazioni sul web gli hanno dato quella credibilità necessaria per iniziare a collaborare con star del calibro di Game, Drake, Young Jeezy, Talib Kweli, Busta Rhymes e Lil Wayne.

 

  • Kendrick Lamar - God is Gangsta. Un video che unisce i brani U e For Sale?

 

7. Per i big è «il nuovo re della West Coast»

Per capire fino a che punto arrivino il suo peso e la sua influenza nella scena hip hop, basta citare un episodio.
INCORONATO DA SNOOP, DRE E GAME. Nell'agosto del 2011, durante un suo concerto a Los Angeles, Lamar è stato incoronato «nuovo re della West Coast» da Snoop Dogg, Dr. Dre e The Game. Non proprio gli ultimi arrivati.

8. Dre convinto da Ignorance is Bliss

È stato il brano Ignorance is Bliss, contenuto nel mixtape del 2010 Overly Dedicated, a convincere Dr. Dre che quel ragazzo era da seguire con particolare interesse.
LA STESSA SCUOLA DI DRE. I due hanno in comune non solo la città di provenienza ma anche la scuola frequentata, la Centennial High School di Compton, dove Kendrick era uno studente da 10 in pagella.
Così, nel 2012, Dre ha messo Lamar sotto contratto con la sua etichetta discografica (Aftermath).

 

  • Ignorance is Bliss, il brano di Kendrick Lamar che ha conquistato Dr. Dre.

 

9. Good Kid M.A.A.D City il primo successo commerciale

Good Kid, M.A.A.D City è il secondo album ufficiale di Kendrick Lamar, e il suo primo grande successo commerciale, debuttando al numero 2 della classifica Billboard 200.
I MIGLIORI PRODUTTORI AL SUO SERVIZIO. Al disco hanno lavorato alcuni dei migliori produttori del giro: Dr. Dre, Pharrell Williams, Dj Khalil, Just Blaze.
Good Kid M.A.A.D. City ha ricevuto quattro nomination ai Grammy Awards del 2014, tra cui quella per l'album dell'anno.

10. Amico di Kanye e Taylor

Nel 2013 Kendrick Lamar è partito in tour con Kanye West, facendogli da spalla per i concerti che hanno accompagnato l'album Yeezus.
UN GRAMMY CONQUISTATO CON LA SWIFT. Nonostante questo, il rapper di Compton ha mantenuto ottimi rapporti anche con la peggior nemica di Kanye West, Taylor Swift, con la quale ha partecipato al remix di Bad Blood, schizzato al numero uno della Billboard Hot 100 e vincitore del Grammy per miglior video musicale.

 

  • Taylor Swift e Kendrick Lamar - Bad Blood. Un video da Grammy.

 

11. La sua più grande fan è Lady Gaga

Il rispetto che si è guadagnato nel mondo dell'hip hop deve essere sicuramente un orgoglio, ma i continui attestati di stima ricevuti da Lady Gaga valgono forse ancora di più. I due sono stati vicinissimi a incidere un brano insieme.
DIVERGENZE ARTISTICHE, NON PERSONALI. Si sarebbe dovuto chiamare PartyNausesous e Lady Gaga lo annunciò su Twitter il 15 agosto del 2012. Poi non se ne fece nulla per divergenze artistiche: «Nessun problema con Kendrick», si affrettò a chiarire la pop star.
«È una bellissima persona», ha detto di lei il rapper.

12. To Pimp a Butterfly record su Spotify

To Pimp a Butterfly, il suo terzo album, è uscito il 16 marzo 2015, in anticipo di una settimana rispetto alla data inizialmente prevista. E ha subito polverizzato un recordo, totalizzato 9,6 milioni di ascolti su Spotify nel suo giorno di debutto.
IL MIGLIOR DISCO DEL 2015. L'album è stato ritenuto il miglior disco del 2015 da diverse testate, tra le quali Rolling Stone, Entertainment Weekly, Billboard, Vice, Guardian e New York Times.

 

  • Kendrick Lamar - i. Primo singolo estratto da To Pimp a Butterfly.

 

13. Undici nomination ai Grammy 2016

A proposito di record, Kendrick Lamar si è presentato allo Staples Center, per la 58esima edizione dei Grammy Awards, con 11 nomination (inclusa quella per album dell'anno con To Pimp a Butterfly), nuovo record per un artista rap (il precedente apparteneva a Eminem, con le 10 nomination del 2011).
MEGLIO DI LUI SOLO MICHAEL JACKSON. In tutta la storia un solo artista ha fatto meglio: Michael Jackson, che nel 1984 arrivò a quota 12.
Considerando anche l'edizione del 2012, Lamar è a quota 18 nomination e 7 premi.

14. Ha due onoreficenze civili

Se tanti rapper hanno avuto spesso problemi con le istituzioni per via dei contenuti dei loro testi, Lamar è riuscito addirittura a ottenere due riconoscimenti civici. L'11 maggio del 2015 ha ricevuto il California State Senate's Generagional Icon Award.
LA VOGLIA DI DARE QUALCOSA A COMPTON. «Sono di Compton, conosco i suoi parchi in cui ho giocato e i suoi quartieri», ha detto Lamar nel discorso di ringraziamento, «e ho sempre pensato che straordinaria opportunità sarebbe stata poter ridare qualcosa indietro alla mia comunità al di là di quello che faccio nella musica».
Il 13 febbraio 2016 il sindaco di Compton, Aja Brown, gli ha consegnato le chiavi della città per «rappresentare l'evoluzione di Compton incarnandone una nuova visione».

15. Il più amato da Obama

Un senatore della California e il sindaco di Compton vi sembrano poco? Allora sentita questa: «Kendrick Lamar o Drake? Kendrick. Il suo album è straordinario, il migliore dell'anno».
OSPITE ALLA CASA BIANCA. Chi l'ha detto? Barack Obama, presidente degli Stati Uniti, che l'ha anche ospitato alla Casa Bianca. «È il mio rapper preferito».

 


 

 

Twitter @GabrieleLippi1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Albert Rivera e Pablo Iglesias.
Elezioni Spagna, la sconfitta dei partiti …

La Spagna resta nella palude. Podemos manca il sorpasso sul partito socialista. Mai così in crisi di consensi. Mentre il flop di Ciudadanos rafforza il Pp di Rajoy.

prev
next