Maya, le Bugarach d'Italia

Da Cisternino a Spinello, ecco dove salvarsi.

di

|

16 Dicembre 2012

L'Ashram, il santuario tra i trulli, costruito dalla comunità di devoti Babaji a Cisternino, in provincia di Brindisi.

(© Ansa) L'Ashram, il santuario tra i trulli, costruito dalla comunità di devoti Babaji a Cisternino, in provincia di Brindisi.

Si salvi chi può. Il 21 dicembre 2012 si avvicina e la fine del mondo, almeno stando alle profezie Maya, è alle porte. Chi non ha avuto tempo, soldi o voglia di prenotare un biglietto per Bugarach, borgo sui Pirenei che secondo sciamani e neo-esoterici sarà risparmiato dall’apocalisse, può ripiegare su diverse località italiane ritenute dagli appassionati rifugi sicuri contro l'Armageddon.
DA CISTERNINO A OSTUNI. La più famosa, forse, è Cisternino: paesino in provincia di Brindisi che, secondo una predizione del maestro indiano Babaji che vi ha fondato una comunità religiosa, «diventerà un'isola» dopo la fine del mondo.
Il sindaco della cittadina, Donato Baccaro, conferma che gli hotel hanno già registrato il tutto esaurito. Ed è boom di prenotazioni in tutta la Valle d'Itria, lembo di terra al confine tra le province di Brindisi e Taranto in cui, a partire dal 1979, i seguaci di Babaji si sono trasferiti in massa proprio per sfuggire alla predetta fine del mondo.
APPUNTAMENTI AD HOC. Dal 19 dicembre nello «ashram», il tempio di preghiera della comunità, sono previste iniziative e appuntamenti per discutere la fine del mondo. Un programma che durerà fino al 26. Segno che, forse, nemmeno i seguaci di Babaji ci credono poi così tanto alla profezia.
Ma Cisternino non è l'unica Bugarach d'Italia. Ci sono anche Ceglie Messapica, Ostuni e Martina Franca, per rimanere in Puglia, a contendersi il titolo di «unica città destinata alla salvezza», presente in ogni apocalisse che si rispetti.

Da Praia a Mare a Spinello, dove la salvezza è assicurata

Il santuario della Madonna della Grotta, a Praia a Mare.

Il santuario della Madonna della Grotta, a Praia a Mare.

Dall'altra parte dello Ionio, poi, c'è Praia a Mare. In un video che sta facendo il giro di Youtube, sono elencate le caratteristiche che farebbero della cittadina in provincia di Catanzaro la vera «predestinata».
AL CENTRO DEL MONDO. Per cominciare, sui planisferi Praia si troverebbe esattamente «al centro del mondo». E «solo il centro della Terra si salverà», dicevano i Maya secondo la profezia citata dal video.
«Dove a Est non si scorge oltre le montagne e a Ovest oltre il mare». Ma soprattutto, sempre secondo i Maya, «dove sorge una grotta» che il video identifica con l'antro della Madonna di Praia, «santuario amato e venerato dai praiesi».
Che altro? A voler vedere, ci sarebbe anche la rima: Praia-Maya.
E a proposito di rime e assonanze, c'è un'altra montagna «sacra» di cui si parla sul web. È la Majella, massiccio venerato dai sanniti nei primi secoli avanti Cristo, che «ci protegge e benedice in eterno» dice qualcuno, citando un detto popolare fatto risalire, addirittura, a Gabriele D'Annunzio. Anche qui, nomen omen, se si pensa che la Majella è associata alla divinità greca Maya, figlia di Atlante e dea della fertilità.
RIFUGIO DEI RAMTHA. Infine, sempre per stare sui nomi evocativi, c'è Spinello, paesino di 200 anime sull'Appennino tosco-romagnolo.
È qui che, secondo la medium americana J.Z. Knight e il suo «spirito» Ramtha, ci si può salvare dalla fine del mondo. Dal 2001, infatti, numerosi discepoli italiani di Ramtha hanno comprato o costruito a Spinello ville bellissime, alcuni hanno installato pozzi, cisterne d’acqua da 50 mila litri e serre, con bunker sotterranei e scorte di legna, acqua, cibo in scatola e lampade a dinamo.
Tutto pronto, insomma, per aspettare in compagnia i «grandi sconvolgimenti» del 21 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Greco, un indipendente che piace al potere

Greco è il nuovo capo della procura milanese. Estraneo alle logiche correntizie, assicura continuità con Bruti Liberati. E accontenta (quasi) tutti. Renzi incluso.

prev
next