«Nella pancia delle banche», il nuovo numero di pagina99

In edicola dal 20 al 27 febbraio. La copertina e tutte le anticipazioni.

19 Febbraio 2016

Il nuovo numero di pagina99, in edicola dal 20 al 27 febbraio, mette al centro le banche e il nuovo volto della finanza tossica. In particolare, l'inchiesta di copertina ci porta nel mondo delle clearing house, ossia le casse di compensazione, che dovrebbero servire a bilanciare i rischi della finanza ed evitare l’esplosione di una nuova bolla. E invece sono oscure e poco controllate. Stefano Cingolani si concentra invece sul modello della Deutsche Bank, e di come anche il gigante tedesco possa traballare. Seguono due viaggi nell’incubo dei segnali stradali di Roma e nella New York degli anni ’70. Sull’inserto Fuoribordo, un racconto di Vanni Santoni.
Ecco la copertina in anteprima.

 

 

Il sommario con tutte le anticipazioni è disponibile sul sito di pagina99.
Per sfogliarlo, basta cliccare su questo link.
Per i lettori di Lettera43 e pagina99 è partita un'offerta unica: chi presenterà la richiesta su L43 avrà in occasione quattro numeri del settimanale a sette euro invece che a quattordici. Clicca qui per ricevere lo sconto.
Per tutte le informazioni riguardo la campagna abbonamenti, potete visitare la pagina dedicata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Matteo Renzi e Pier Carlo Padoan.
Banche, industria e consumi: l'Italia saluta …

Il Paese rischia di chiudere male il 2016. Pil a +0,8%. Domanda interna bloccata. Ordini e importazioni in calo. E così si complica il lavoro di Padoan in Europa.

Terrore, la narcosi della coscienza ci può salvare

Nizza, Monaco, Rouen: ci abitueremo al male. E l'ossessiva ricerca di soluzioni risulta ripetitiva e inefficace. Successe già negli Anni 70. L'analisi di Lia Celi.

Brexit, il Labour tra caso Corbyn e spaccatura

Mentre May vede i leader Ue, Corbyn è alle prese con tensioni interne al partito. L'ala centrista vuole farlo fuori. Con nuove regole. E cresce il rischio scissione.

prev
next