Alitalia,utile di 90 milioni nel terzo trimestre

La compagnia raggiungerà il pareggio a fine 2011.

26 Ottobre 2011

Un volo Alitalia come quello atterrato a Parigi che si è trasformato in una sala parto

Un volo Alitalia come quello atterrato a Parigi che si è trasformato in una sala parto

Alitalia ha chiuso il terzo trimestre 2011 con un utile operativo di 90 milioni e un risultato netto positivo per 69 milioni. Sui 9 mesi il risultato è positivo per 21 milioni. La compagnia si avvia a concludere la fase di risanamento e a raggiungere l'obiettivo del pareggio entro fine 2011. Lo ha comunicato Alitalia in una nota, al termine del consiglio di ammminstrazione.
Nel terzo trimestre Alitalia ha trasportato 7,6 milioni di passeggeri (+7,3% sullo stesso periodo del 2010). Il coefficiente di riempimento degli aerei è stato di circa il 77,5% (+ 1,6%). I ricavi del periodo, pari a 1,08 miliardi, sono cresciuti del 12% rispetto al 2010.Nonostante l'impatto delle crisi sui mercati Nord africani, nei nove mesi la crescita dei passeggeri è stata trainata dal segmento internazionale (+9,4%).
PUNTUALITÀ ALL'85,5%. Sotto il profilo operativo, Alitalia ha fatto registrare ulteriori progressi dei livelli di servizio. Nel periodo, la regolarità dei voli è stata del 99,8% e la puntualità del 85,8%, cresciuta di 5 punti rispetto allo stesso periodo del 2010. L'outlook del quarto trimestre indica un brusco rallentamento della domanda business/high yield - attribuibile alle incertezze del quadro economico-finanziario globale - oltre che il permanere di elevati livelli di costo del carburante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAG: alitalia

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Matteo Renzi e Pier Carlo Padoan.
Banche, industria e consumi: l'Italia saluta …

Il Paese rischia di chiudere male il 2016. Pil a +0,8%. Domanda interna bloccata. Ordini e importazioni in calo. E così si complica il lavoro di Padoan in Europa.

Terrore, la narcosi della coscienza ci può salvare

Nizza, Monaco, Rouen: ci abitueremo al male. E l'ossessiva ricerca di soluzioni risulta ripetitiva e inefficace. Successe già negli Anni 70. L'analisi di Lia Celi.

Brexit, il Labour tra caso Corbyn e spaccatura

Mentre May vede i leader Ue, Corbyn è alle prese con tensioni interne al partito. L'ala centrista vuole farlo fuori. Con nuove regole. E cresce il rischio scissione.

prev
next