Schiaffo al bosone di Higgs

Ridotta la dotazione dell'Infn.

07 Luglio 2012

Il seminario al Cern di Ginevra.

(© Ansa) Il seminario al Cern di Ginevra.

Schiaffo ai fisici italiani che hanno dato un contributo fondamentale per la scoperta della particella di Dio.
L'Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn), protagonista nell'individuazione del bosone di Higgs, si è visto ridurre pesantemente i fondi dal governo nell'ambito della spending review.
L'allegato 3 al decreto già in vigore, infatti, ha ridotto le dotazioni dell'Infn del 3,78% nel 2012 (-9,1 milioni di euro). Un dato che sale al 10% nel 2013 e nel 2014, con una riduzione annua di 24,3 milioni di euro per un totale di quasi 60 milioni.
Amara sorpresa, dunque, per i fisici italiani a cui non sono bastati il successo a Ginevra e i complimenti del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. E un autogol clamoroso da parte del governo, che ha messo nel mirino la ricerca per recuperare risorse.
TAGLI MINORI AD ALTRI ENTI. Altri grandi enti, però, sono stati colpiti meno: per il Cnr, il maggior ente pubblico di ricerca italiano, i tagli per il 2012 sono previsti del 1,23% e del 3,28% nel 2013.
L'Agenzia spaziale italiana, invece, ha visto i suoi fondi ridotti dello 0,21 per cento per l'anno in corso e dello 0,56 per il prossimo anno.
L'Ingv, Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, è destinato a un taglio dell'1,31% nel 2012 e del e 3,59 nel 2013. Infine l'Inaf, Istituto nazionale di astrofisica, passa da un meno 0,48 per cento del 2012 all'1,29 del 2013.
INFN RIDIMENSIONATO. Il presidente dell'Infn, Fernando Ferroni, ha commentato con amarezza: «Appena finito di celebrare il ruolo avuto dalla fisica italiana e dall'Istituto nazionale di fisica nucleare nella scoperta del bosone di Higgs, abbiamo ricevuto il premio. Un taglio del 10 per cento del personale tecnico e amministrativo e un taglio di bilancio che ci impedirà di continuare a essere protagonisti nel contesto internazionale».
«ECCELLENZA DISTRUTTA». La discutibile lungimiranza del governo ha lasciato «stupefatto» l'ente, vittima di un taglio «fatto senza alcuna consultazione». Le conseguenze si profilano molto negative: «Distruggere l'eccellenza è semplice e lo si può fare con un decreto, ricrearla sarà un lavoro di molte generazioni», ha concluso Ferroni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

youknow 08/lug/2012 | 23 :47

Leggere bene per capire
Leggetevi l'unica dichiarazione vera rilasciata dal CERN e capirete che non hanno scoperto un emerito tubo! Si sono avvicinati, ma ancora parlano di teorie. Hanno trovato delle scie presumibili, ma da quelle ai bosoni...ce ne vuole ancora. Come da loro diretta dichiarazione:

La conferma arriva dall’aver raggiunto da parte dei ricercatori gli ambitissimi «5 sigma» che è il valore che garantisce l’altissima probabilità della sua presenza.
[nota: altissima probabilità]

Il fatto è che ora proseguire costa tanto, e i politici vogliono per loro quei soldi, proprio come fecero durante la richiesta di 1.200.000.000 di lire, quando dissero che era stata scoperta ma fusione fredda...Rubbia squagliò in Spagna e la ricerca fu chiusa. Anni dopo arrivarono i giapponesi che sperimentarono 3MW con fusione a freddo...
Capito la politica cosa è?

Bobbis 08/lug/2012 | 17 :29

é molto
più necessario finanziare il busone pugliese

a_device 08/lug/2012 | 11 :22

taglio alla ricerca
chissà come mai in Italia si tagliano in soldi necessari alla ricerca della particella di dio e non a quelli che ,dicono, di essere suoi rappresentanti ...
ATTENDIAMO CON FIDUCIA LA DESTINAZIONE DEI RIMBORSI ELETTORALI AI TERREMOTATI DELL' EMILIA ....

il Mandi 07/lug/2012 | 22 :15

forbici.....
tagliano nella ricerca, poi si lamentano della fuga dei cervelli!
è come quello che se lo taglia per far dispetto alla moglie.

sti tecnici, a suon di cazzate, ci faranno rimpiange i de mita ed i pomicino?

Vera 1 07/lug/2012 | 20 :49

VISTO che i vantaggi delle eventuali scoperte andranno all'UMANITA' perchè non investe anche la CINA ?

Martello 07/lug/2012 | 18 :25

QUESTO SUCCEDE QUANDO SI E' GOVERNATI DAI RAGIONIERI
Altro che professoroni.... il motto e' tagliare, tagliare , tagliare e poco importa se ci si tagliano anche gli zebedei.

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Albert Rivera e Pablo Iglesias.
Elezioni Spagna, la sconfitta dei partiti …

La Spagna resta nella palude. Podemos manca il sorpasso sul partito socialista. Mai così in crisi di consensi. Mentre il flop di Ciudadanos rafforza il Pp di Rajoy.

prev
next