Sia acquisisce T-Frutta e sbarca nel couponing digitale

L'applicazione, realizzata da Ubiq, permette ai consumatori di guadagnare facendo la spesa.

di

|

26 Gennaio 2016

L'app di T-Frutta.

L'app di T-Frutta.

Aiutare i consumatori a trovare offerte mirate e guadagnare facendo la spesa e, al tempo stesso, portare alle aziende vantaggi in termini di visibilità e di servizi offerti con minori costi e maggiori rendimenti. 
Sono questi gli obiettivi T-Frutta, una applicazione che virtualizza i servizi di couponing legati alla spesa creata da Ubiq, startup nata nel 2012 da uno spin-off dell’Università di Parma e adesso acquisita da Sia, società specializzata nella realizzazione e gestione di infrastrutture tecnologiche per i pagamenti. 
CAVALCARE I SERVIZI DIGITALI. Alla base di questa operazione c’è la “filosofia” aziendale di Sia, che da tempo sta cavalcando il mondo dei servizi digitali anche grazie all’acquisizione di imprese innovative che offrono servizi a valore aggiunto via mobile.
«T-Frutta è strategica in questo senso», ha spiegato l’amministratore delegato di Sia, Massimo Arrighetti. «Guardiamo da sempre all’innovazione e alla digitalizzazione dei servizi e il couponing digitale ha importanti margini di crescita e considerevoli vantaggi anche per le aziende che decidono di usufruirne».
RIMBORSO DIRETTO SULLA SPESA. Il motivo è semplice, spiegano i vertici di Sia. I coupon digitali, a differenza di quelli cartacei, non costano. Ma non solo. «Permettono di proporre ai consumatori offerte mirate che soddisfino i loro gusti e le loro necessità e quindi permettono un ritorno maggiore», precisa Arrighetti. 
Il servizio proposto da T-Frutta, infatti, consente ai consumatori di ottenere un rimborso economico semplicemente acquistando prodotti di marchi in promozione e fotografando poi lo scontrino con gli acquisti effettuati. 
UNA MANO TESA ALLE AZIENDE. Permette agli utenti di visualizzare tramite l’applicazione tutte le offerte disponibili in un determinato momento e il valore in denaro del “rimborso” che potrebbero ricevere. Una volta che lo scontrino viene processato dal software realizzato da T-Frutta, il cliente può scegliere come ricevere l’accredito: via Paypal, con un bonifico bancario o con un assegno circolare. 
Grazie all’acquisizione di T-Frutta, Sia intende quindi rivolgersi non solo ai consumatori abituati all'uso di strumenti digitali (come le app, i wallet e i pagamenti mobili in generale) e interessati alle promozioni personalizzate, ma anche alle aziende che cercano nuove modalità di contatto con i clienti e nuovi strumenti di fidelizzazione.

 

Twitter @ClaudiaLavia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Vanella-Grassi, il clan dietro il totonero di Napoli

Agenzie comprate. Scommesse illegali su partite impossibili. E guadagni sicuri. Così i Vanella-Grassi, banda di rione, sono diventati impero. Tra droga e omicidi.

prev
next