Banca Network, conti bloccati per altri 2 mesi

29 Giugno 2012

Banca Network Investimenti

Banca Network Investimenti

Tutto secondo copione per i conti correnti di Banca Network. Come anticipato giovedì 28 giugno, i commissari dell'istituto hanno prorogato il blocco dei pagamenti e quindi anche dei conti correnti della banca da tempo in amministrazione straordinaria. Il blocco non è più di un mese come deciso a fine maggio quando scattò il primo stop, ma per il tempo necessario all'emanazione del provvedimento ufficiale della Banca d'Italia sull'istituto di credito in difficoltà. IL COMUNICATO DELLA SOSPENSIONE DEI PAGAMENTI. La notizia è affidata a una nota dei commissari pubblicata anche sul sito di Banca Network che recita: «Si comunica che è stata prorogata la sospensione in atto del pagamento delle passività, ai sensi dell'art. 74 Tub. La proroga, deliberata in data odierna, per cui la legge prevede un massimo di 2 mesi, sarà contenuta nello stretto necessario. Tale misura si è purtroppo resa inevitabile per consentire di portare a compimento, con l'intervento del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, gli adempimenti occorrenti a dare avvio alla fase di restituzione dei fondi oggetto di tutela», concludono i commissari. IPOTESI LIQUIDAZIONE COATTA. Secondo fonti finanziarie vicine al dossier, la strada più probabile che Bankitalia sceglierà per Banca Netowrk è quella della liquidazione coatta amministrativa, ma altre forme di intervento sono possibili. Dal tipo di provvedimento che verrà emanato dipende anche il percorso futuro per la cinquantina di dipendenti della banca, oltre che - come si legge anche nel comunicato dei commissari - le procedure di intervento, dato comunque per certo, da parte del Fondo interbancario di tutela dei depositi (Fitd), che coprirà i conti fino a un massimo di 100 mila euro. SONO 1500 I CORRENTISTI A RISCHIO. I clienti della banca sono circa 28 mila, ma solo 1.500 avrebbero veri e propri conti correnti: gli altri conti sarebbero stati aperti soprattutto come appoggio a investimenti finanziari. Banca Network è nata nel 2003 da Bipielle Net, un ramo della Banca popolare di Lodi guidata da Giampiero Fioriani, mentre nel 2007 il controllo è passato a Sopaf (che detiene oltre il 44%), Banco popolare (circa 20%), De Agostini (circa 15%) e il gruppo assicurativo Aviva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Marta Marzotto, storia di una Cenerentola pop

Ironica. Scoppiettante. Mai gattamorta. Marta Marzotto se n'è andata a 85 anni. Era un’anticonformista che amava alla luce del sole. Gli aneddoti della sua vita.

prev
next