Fiducia imprese, l'indice cala al 92,1

30 Gennaio 2012

A gennaio 2012 l'indice destagionalizzato del clima di fiducia del settore manifatturiero scende al 92,1 dal 92,5 di dicembre, toccando il valore più basso da novembre 2009. IN CONTROTENDENZA LE IMPRESE DI COSTRUZIONE. Sempre a gennaio, rileva l'Istat, la fiducia risulta in calo sia nelle imprese dei servizi di mercato, a 76,4 da 80,2 (ai minimi da marzo 2009), sia in quelle del commercio al dettaglio, a 78,4 da 81,7. In controtendenza la fiducia per le imprese di costruzione, che sale a 82,2. MIGLIORANO I GIUDIZI SUGLI ORDINI, PEGGIORANO LE ATTESE DI PRODUZIONE.A gennaio i giudizi sugli ordini migliorano, mentre le attese di produzione peggiorano; il saldo dei giudizi sul livello delle scorte di magazzino diminuisce. Secondo le consuete domande trimestrali sulla capacità produttiva, nel quarto trimestre 2011 il grado di utilizzo degli impianti scende a 70,4% da 71,7% del terzo trimestre e la durata della produzione assicurata sulla base dell'attuale portafoglio ordini rimane stabile a 3,1 mesi. Inoltre, nel quarto trimestre la quota di operatori che segnala la presenza di ostacoli all'attività produttiva rimane invariata al 44%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Emissioni, l'Ue alza i livelli e si sbugiarda

Il dieselgate? Dimenticato. Bruxelles aumenta i limiti dei gas delle macchine. Sconfessando una sua legge del 2007. Il M5s: «È l'ennesimo favore alle lobby».

prev
next