Inchiesta rating, ipotesi class action

23 Luglio 2012

Adusbef e Federconsumatori si costituranno parte civile e stanno studiando «con collegi altamente professionalizzati una class action che permetta di risarcire» il danno economico creato. E' quanto annunciato da Elio Lannutti e Rosario Trefiletti, rispettivamente presidenti di Adusbef e Federconsumatori, durante una conferenza stampa per fare il punto della situazione sulle inchieste sulle agenzie di rating Fitch, Standard & Poor's e Moody's portate avanti dalla Procura pugliese. INCHIESTA SU FITCH, CONCLUSIONE A FINE LUGLIO. Inoltre durante la conferenza stampa per fare il punto della situazione sulle inchieste sulle agenzie di rating portate avanti dalla Procura pugliese Lannutti e Trefiletti hanno annunciato che entro la fine di luglio la Procura di Trani chiuderà l'inchiesta su Fitch. «L'inchiesta su Standard & Poor's è già chiusa da un mese e ha prodotto 4.500 pagine di documenti, mentre le carte relative a quella su Moody's arriveranno in settimana. L'inchiesta su Fitch, invece, sarà chiusa entro la fine del mese e allora sapremo se ci sarà il rinvio a giudizio degli indagati», ha detto Lannutti. Le agenzie di valutazione sono accusate di «manipolazione del mercato, continuata e pluriaggravata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati




Dalla nostra HomePage
Csm, la riforma non elimina il potere delle correnti

Approvato il nuovo regolamento. Per il vicepresidente Legnini palazzo dei Marescialli diventa una «casa di vetro». Ma Galoppi (MI): «Si poteva fare di più»

prev
next