Le famiglie risparmiano 946 euro

21 Gennaio 2012

Adusbef e Federconsumatori giudicano positivamente il decreto sulle liberalizzazioni del Governo Monti, anche se «si poteva fare meglio e molto di più per beneficiare il Paese e le famiglie in settori importanti dell'economia, quali quello bancario e dei carburanti». IL RISPARMIO STIMATO: 946 EURO ALL'ANNO. Secondo l'Osservatorio nazionale Federconsumatori, grazie ai processi di liberalizzazione, in un anno il risparmio stimato è di 946 euro a famiglia e la previsione di risparmio in percentuale sul Pil è pari a 1,5%. I calcoli sono tutti rapportati all'universo famiglie italiane (24 milioni - 2,5 componenti - spesa media annua di 29.304 euro). TREFILETTI E LANNUTTI: VIGILEREMO.Per Elio Lannutti e Rosario Trefiletti, presidenti delle due associazioni dei consumatori, «le misure proposte sono o a influenza del tutto o nulla o insignificante. Da parte nostra quindi non solo vi sarà opera di verifica e controllo perché le misure introdotte siano effettivamente realizzate, ma si pone il problema di essere ancor più determinati nell'incalzare il governo ad intervenire al meglio su quei settori. Comunque i processi di liberalizzazione e di modernizzazione avranno a regime ricadute positive sia per quanto riguarda il miglioramento della qualità dei servizi sia per quanto riguarda maggiore occupazione per le giovani generazioni e sia per i risparmi che le famiglie italiane conseguiranno dalla maggiore competitività di sistema».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Recep Tayyip Erdogan.
Turchia, Davutoglu lascia Erdogan sempre …

Si dimette il premier Davutoglu. Per i contrasti con Erdogan. Da Arinc fino a Gül: così il leader turco s'è fatto terra bruciata attorno. Spaccando negli anni l'Akp.

Scontri a Gaza, l'escalation tra Hamas e Israele in cinque punti

L'inasprimento delle violenze, le ragioni dei due fronti, l'ambiguità della milizia palestinese e le differenze con il conflitto del 2014.

prev
next