Mercedes, addio alla Maybach

18 Agosto 2012

Un modello di Maybach

Un modello di Maybach

Dopo dieci anni di produzione e tremila auto vendute scocca il momento della chiusura della produzione della Maybach, il modello più prestigioso e costoso della Mercedes. Lo rivela la Welt, riferendosi al fatto che nel catalogo delle vetture Mercedes del 2013 sotto la Maybach compare la scritta eloquente «in esaurimento». A GIUGNO PRODOTTO L'ULTIMO MODELLO. Il giornale rivela che l'ultimo modello della prestigiosa autovettura è uscito nel giugno scorso dalla fabbrica di Sindelfingen, dove all'inizio venivano costruite fino a 7 auto al giorno, con un procedimento accurato che richiedeva un mese di lavoro per le finiture a mano. Rispetto alle previsioni iniziali di vendita tra mille e 1500 vetture all'anno, la Mercedes a causa della ridotta richiesta non ne ha potuto produrre più di 200. Il giornale rivela anche stime secondo le quali per ogni Maybach commercializzata la casa di Stoccarda avrebbe perduto 330mila euro. LA CASA TEDESCA PUNTA SULLA CLASSE S. Con la fine della lussuosissima berlina la casa tedesca punta adesso tutte le sue carte sulla nuova Mercedes Classe S, che verra' messa sul mercato a metà del 2013 in sei versioni, rispetto alle tre attuali. Secondo le voci raccolte, le prestigiose berline in arrivo avrebbero a seconda dei modelli tre differenti distanze tra gli assi, con 5,10 metri, 5,24 oppure 5,40 metri, con l'aggiunta di un CL Coupe' e di un cabrio a due porte con un tetto di stoffa. Attualmente la Mercedes vende oltre 80mila vetture all'anno della Classe S, ma secondo i piani del presidente Dieter Zetsche l'obiettivo a lungo termine sarebbe di arrivare ad un raddoppio del volume di vendite. Nel frattempo i 150 addetti alla costruzione della Maybach, tra ingegneri e operai, non corrono alcun rischio di rimanere disoccupati, poiche' verranno impiegati nella produzione della nuova Classe S.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati




Dalla nostra HomePage
Duello Clinton-Trump, le cose da sapere

Sempre più vicini nei sondaggi. Hillary deve ritrovare la fiducia degli elettori. Donald corteggia i moderati. I temi della sfida in tivù da 100 milioni di spettatori.

Csm, la riforma non elimina il potere delle correnti

Approvato il nuovo regolamento. Per il vicepresidente Legnini palazzo dei Marescialli diventa una «casa di vetro». Ma Galoppi (MI): «Si poteva fare di più»

prev
next