Posta più cara da gennaio 2013

27 Dicembre 2012

Mentre maghi e indovini sono all'opera per riuscire a predire che 2013 sarà per questo o quel segno zodiacale, una certezza si fa largo per le tasche dei cittadini italiani: il nuovo anno porta aumenti e rincari. Come al solito. TARIFFE POSTALI PIU' SALATE. Se un tempo a "piangere" era il telefono, nel 2013, verseranno lacrime amare gli irriducibili delle lettere. Infatti, dal primo gennaio 2013 aumentano le tariffe postali: fra pochi giorni spedire una lettera od una cartolina costerà 70 centesimi rispetto agli attuali 60 centesimi; anche spedire una raccomandata costerà un pò di più: 3,60 euro contro gli attuali 3,30 euro. L'aumento è approvato in una delibera dell'Agcom. IL "REGALO" DI NATALE. La delibera è stata pubblicata sul sito dell'Autorità per le Comunicazioni alla vigilia di Natale ed è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Il ritocco interessa varie voci del tariffario postale e anche il prezzo per gli invii di corrispondenze all'estero: spedire una lettera in Europa o nel Bacino del Mediterraneo costerà al minimo 85 centesimi contro gli attuali 75.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Fed, la mossa di Yellen favorisce Hillary Clinton

Niente rialzo dei tassi. Un dollaro non indebolito fa gioco all'establishment dem. Che così può attribuire a Obama l'uscita dalla crisi. Sanders e Trump al palo.

prev
next