CRISI

Rehn: «Ricapitalizzare le banche europee»

Il commissario Ue: «Agire per aumentare i margini di sicurezza».

05 Ottobre 2011

Il commissario Ue per gli affari economici e monetari, Olli Rehn, in un'intervista al Financial Times ha sottolineato l'unità di intenti sul fronte bancario, un settore delicato come sottolineato dal presidente della Bce, Jean-Claude Trichet. «C'è convergenza in Europa sulla necessità di rinforzare i capitali delle banche». «C'è una crescente condivisione del punto di vista che abbiamo bisogno di un approccio concertato e coordinato in Europa», ha continuato Rehn, «c'è un senso di urgenza tra i ministri e dobbiamo andare avanti».
STRATEGIA CENTRALE PER SUPERARE LA CRISI. «I capitali delle banche europee devono essere rinforzati», ha continuato Rehn, che parlava dopo l'Ecofin di ieri (4 ottobre) in Lussemburgo, «in modo da fornire margini di sicurezza supplementari ed in questo modo ridurre l'incertezza». Un'azione concertata, quindi, che, secondo Rehn, «deve essere considerata come parte integrale della strategia globale Ue per reinstaurare la fiducia e superare la crisi». La versione online del quotidiano, De Tijd, ha collegato stamani il rialzo delle Borse alle parole del commissario Rehn.
L'AMMONTARE DELLA RICAPITALIZZAZIONE. Il portavoce del commissario europeo per gli affari economici ha risposto ad un giornalista che chiedeva di precisare se l'ordine di grandezza della ricapitalizzazione delle banche fosse tra 100 e 200 miliardi di euro. «Non è il caso di speculare sull'ammontare di quanto sarà necessario per la ricapitalizzazione delle banche, la situazione cambia giorno per giorno». Il portavoce ha ribadito che Rehn «ha parlato di approccio europeo» intendendo «sforzi nazionali coordinati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Matteo Renzi e Alexis Tsipras.INTERVISTA
Syriza contro Renzi: «Ha paura di sostenerci»

Il premier fa asse con la Merkel. Foteinopoulos, membro del partito, lo attacca: «Teme di urtare i poteri forti». E sul referendum dice: «Non è un voto sull'euro».

TENGO FAMIGLIA Il caso di Emiliano e le altre compagne assunte dai politici

Non solo Emiliano e la sua Elena portavoce. Pure Maroni con le collaboratrici. Salvini con le ex. E De Luca e Delbono. 'Favorire' le fidanzate porta guai. Foto.

prev
next