Apri/chiudi Tab
Le top 10 news di oggi chiudi
Le inchieste di Lettera43 chiudi
Le grandi interviste di Lettera43 chiudi
L43 - Local L’informazione dalla tua città Invia
TUTTO ITALIA EUROPA AFRICA ASIA NORD-AMERICA SUD-AMERICA OCEANIA Login | Registrati |  Mercoledì, 16 Aprile 2014- 18.18

Economia 

Imu con aliquote base

Emendamento al dl fiscale: con la prima rata si paga meno.

COMMISSIONI SENATO

Niente rinvio per la nuova tassa sulla casa, ma arriva a stretto giro una norma che salva l'acconto per l'Imu e fa un po' di chiarezza.
Dopo l'appello dei Centri di assistenza fiscale (Caf), che lamentavano il rischio caos in assenza di indicazioni, i relatori al decreto fiscale, all'esame del Senato, hanno infatti presentato un emendamento che stabilisce per il pagamento tenendo conto delle aliquote di base (7,6 per mille e 3,8 per mille per la prima casa) e della detrazione di 200 euro, sempre per l'abitazione. Intanto è stato messo un punto fermo e chi si appresta a fare il 730 può anche mettere mano alla pratica della nuova tassa sulla casa.
ENTRO GIUGNO SI PAGA IL 50% DELL'ALIQUOTA BASE. Dunque per il 2012, primo anno di applicazione dell'Imu, si paga entro il 18 giugno il 50% dell'aliquota base, mentre i Comuni hanno tempo fino al 30 settembre per deliberare le aliquote. Con l'emendamento al decreto fiscale niente addizionali: il primo versamento col calcolo standard.
Nello specifico i contribuenti devono calcolare l'importo, moltiplicando per 160 la rendita catastale (rivalutata del 5%), applicare l'aliquota base, togliere le detrazioni forfettarie, pari a 200 euro più 50 euro per ogni figlio a carico di età fino a 26 anni, e pagare la metà di questo importo. A dicembre il saldo con eventuale rincaro.
Il governo potrebbe rivedere entro il 31 luglio le aliquote dell'Imposta municipale unica in funzione del gettito registrato con l'acconto. Una possibilità emersa al Senato con un emendamento dei relatori al decreto di semplificazione fiscale, in accordo con il governo.
A SETTEMBRE LE DELIBERE DEI COMUNI. A luglio, dunque, via con i conti: in base al gettito incassato a giugno, il governo si appresta a rimodulare aliquote e detrazioni; a settembre, infine, le delibere dei Comuni.
Proprio l'Anci aveva sottolineato come «finalmente il tema dell'Imu è arrivato all'attenzione dell'opinione pubblica, ma ora la confusione normativa non deve essere scaricata sui Comuni».
LE COMMISSIONI ACCUMULANO RITARDO. I lavori delle commissioni Bilancio e Finanze del Senato sul decreto erano cominciati in ritardo per dare spazio a una riunione tra governo e maggioranza, proprio per limare le ultime decisioni. È il vice ministro all'Economia, Vittorio Grilli, il primo ad annunciare possibili novità. «Abbiamo presente il problema e faremo del nostro meglio», aveva assicurato lasciando il Senato al termine della riunione con i relatori e i capigruppo di maggioranza nelle commissioni.
VIA LIBERA DEFINITIVO IL 3 APRILE. La modifica, firmata dai relatori, è di fatto stata ispirata dal governo, tanto che il relatore, Antonio Azzollini (Pdl), parlava ancora di «una possibile soluzione amministrativa». Mezz'ora dopo cambiava idea presentando l'emendamento. Con le nuove proposte di modifica slittano i piani delle commissioni, che pensavano di chiudere il voto la sera del 2 aprile; è necessario il tempo per i subemendamenti e dunque il via libera è in programma per il 3 aprile. Il decreto è atteso poi in Aula nel pomeriggio.
TASK FORCE ANTI-EVASIONE. Tra le altre novità presentate, una norma che guarda alla lotta all'evasione fiscale: è previsto «nel triennio 2013-2015 un piano straordinario di assunzioni» nella Guardia di finanza, sempre nei limiti di spesa già previsti e dunque utilizzando i posti non coperti in settori delle Fiamme gialle diversi da quelli degli ispettori. Sale poi dal 15 al 25% la deduzione forfettaria, ai fini fiscali, per le dimore storiche.

Lunedì, 02 Aprile 2012


Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

L’informazione dalla tua città
Invia
borsa in diretta
Guida Fisco
Notizie e approfondimenti sulla Fiscalità Italiana.
La Guida Online su Fisco e Tasse in Italia!