Editoria, Caltagirone e De Bortoli a pranzo a Roma

L'ex direttore del Corsera, appena tornato in via Solferino nelle vesti di editorialista, ha discusso con l'imprenditore Franco Caltagirone di economia. Ma soprattutto di giornali.

26 Febbraio 2016

Hanno discusso un po' di economia e tanto di giornali il giornalista Ferruccio De Bortoli e l'imprenditore Franco Caltagirone  nel rooftop di un noto ristorante capitolino. 
DE BORTOLI EDITORIALISTA DEL CORSERA. L'ex direttore del Corriere della Sera ha lasciato via Solferino il 30 aprile 2015. Il giornalista non è però rimasto inattivo. Pochi giorni dopo ha cominciato a scrivere come commentatore per il quotidiano svizzero in lingua italiana Corriere del Ticino. Inoltre, nello stesso anno, De Bortoli ha vestito anche i panni di presidente della commissione del 'concorsone' per giornalisti Rai.
Domenica 21 febbraio ha ripreso a scrivere per il Corsera nelle vesti di editorialista con un commento sulla situazione del debito pubblico italiano, non esattamente accomodante nei confronti della politica economica del governo Renzi. 
CALTAGIRONE VUOLE ESPANDERSI AL NORD. Caltagirone, a capo del quinto polo editoriale che comprende testate quali Il Messaggero, Il Gazzettino e Il Mattino, fu azionista Rcs ai tempi della scalata da parte dell'imprenditore Stefano Ricucci.  
Caltagirone non ha mai nascosto il suo desiderio di espandersi al Nord. Tra le sue mire erano stati fatti i nomi de La Stampa e poi de Il Giornale.
La colazione di lavoro sarà di certo servita a parlare dei futuri scenari di un settore che non vede ancora l'uscita dalla crisi. E che è perciò costretto a concentrarsi nel tentativo di sopportarne le conseguenze.
Una prospettiva dove né Caltagirone né De Bortoli, che potrebbe essere allettato da un ruolo manageriale, saranno spettatori passivi.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
prev
next