Tasse e costi per il cittadino: la guida al 2016

Niente Tasi sulla prima casa. Bollette più leggere. Ma rincari per servizi bancari e trasporti. E l'inflazione all'1% si farà sentire. Il Codacons: stangata da 551 euro.

di

|

31 Dicembre 2015

Le agevolazioni per la casa. Lo sconto sul canone. I risparmi in bolletta. I rincari nell'ambito dei trasporti e dei servizi bancari.
Il 2016 porta con sé diverse novità in materia di tasse, imposte e, più in generale, di costi per il cittadino.
NO TAX AREA A 8 MILA EURO. Secondo uno studio de Lavoce.info nel complesso le tasse continueranno ad aumentare, ma lo faranno meno di quanto sarebbe avvenuto senza la Legge di stabilità.
La no tax area, ovvero la soglia al di sotto della quale non bisogna pagare l'Irpef, aumenta a 8 mila euro per i pensionati sopra i 75 anni, ovvero quelli che guadagnano poco più di 600 euro al mese. 
È fissata a 7.750 invece per gli under 75. 
IL CODACONS: STANGATA DI 551 EURO. Il Codacons - considerando tasse, imposte, costi di servizi e beni primari - prevede una stangata di circa 551 euro a famiglia.
Secondo l'associazione per la difesa dei consumatori, la ripresa dell'inflazione, che dovrebbe attestarsi attorno all'1%, da sola farà sì che ciascun nucleo familiare spenda 298 euro in più per effetto della crescita dei prezzi al dettaglio, di cui 189 euro solo per la spesa alimentare.

 

Casa: le novità sulla Tasi e gli sconti per chi acquista 

Addio alla Tasi sulla prima casa: la sua abolizione determinerà un risparmio medio di 194 euro a famiglia, che toccherà i 203 euro nei capoluoghi.
Confermata anche l'eliminazione dell'Imu sempre sulla prima abitazione. 
50% SUL COMODATO D'USO. Ma per il 2016 è previsto anche uno sconto Imu e Tasi del 50% per la casa in comodato d’uso gratuito ai parenti in linea retta entro il primo grado.
Il contratto di comodato dovrà essere registrato all’Agenzia delle entrate. Tuttavia, lo sconto è valido solo per chi ha solo due immobili. 
È prevista una riduzione della Tasi anche per i separati. Per chi invece affitta un immobile con il contratto di locazione a canone concordato c'è uno sconto del 25%.
SCONTI PER GLI UNDER 35. Se si acquista un immobile residenziale da un'impresa costruttrice si potrà detrarre dall’Irpef il 50% dell’Iva pagata in 10 rate.
La prima casa si potrà acquistare o costruire con il leasing immobiliare con uno sconto maggiore per gli under 35 anni. Questi potranno scaricare nella dichiarazione del redditi il canone di locazione pagato finché si utilizza l’immobile in leasing (con un tetto fissato a 8 mila euro) e anche il prezzo dell’eventuale riscatto dell’immobile (fino a 20 mila euro). 

 

Energia elettrica e gas: 57 euro di risparmio annuo

Secondo le stime dell'Autorità per l'energia, le famiglie italiane risparmieranno in media quasi 57 euro tra il costo del gas e quello dell' elettricità nel mercato tutelato.
Dal primo gennaio 2016 il costo della luce si riduce dell'1,2% e quello del gas del 3,3% rispetto al 2015, per un risparmio totale nel 2016 di circa 1 miliardo.
Tra il primo aprile 2015 e il 31 marzo 2016 (il cosiddetto 'anno scorrevole') la spesa per famiglia sarà di circa 505 euro.
Si pagherà quindi l'1,4% in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente pari a 7 euro.
CALANO I COSTI DELL'APPROVVIGIONAMENTO. La riduzione, come spiegato dall'autorità, è legata  al calo dei costi complessivi per l'approvvigionamento.
Sempre con riferimento all'anno scorrevole 1 aprile 2015-31 marzo 2016 ci sarà una riduzione del costo del gas del 4,4% rispetto al periodo precedente per una spesa di 1.093 euro con 50 euro di risparmio.
Dal primo gennaio il prezzo di riferimento dell'elettricità sarà di 18,84 centesimi per kilowattora e 76,93 centesimi per metro cubo di gas (tasse incluse).
Anche per il gas la riduzione è dovuta al calo della componente materia prima che riflette l'andamento dei mercati. 
«SI PREMIA CHI CONSUMA DI PIÙ». Il Codacons si mostra però critico: «I risparmi saranno cancellati dal nuovo sistema tariffario che entra in vigore il primo gennaio. Si premierà chi consuma più energia e per il 75% dei nuclei familiari ci saranno rincari di 100 euro l'anno in bolletta». 
Aumenteranno di 137 euro l'anno le tariffe per la raccolta rifiuti e i servizi idrici a famiglia.  

 

Canone Rai: l'importo scende a 100 euro

Il canone Rai scende da 113,50 euro a 100 euro.
Si pagherà con la bolletta elettrica e in cinque rate.
SI PAGA A PARTIRE DA LUGLIO. Per il 2016 l'imposta dovrà essere pagata da luglio, mentre dal 2017 arriverà con le bollette bimestrali.
Chi ha più di 75 anni non paga se ha un reddito di massimo 6.713,98 euro l’anno, sommato a quello del coniuge. 

 

Trasporti: aumentano i pedaggi e le tariffe dei mezzi pubblici 

L'Rc auto costerà 12 euro di meno.
Anche fare il pieno sarà più conveniente: 68 euro meno rispetto al 2015, a patto che il prezzo del petrolio si tenga basso come da previsioni e non ci siano interventi governativi sui carburanti.
Tuttavia va ricordato che muoversi sulle autostrade comporterà un maggior esborso di 27 euro. Raddoppia il canone Telepass Premium: da 0,78 a 1,50 euro al mese per chi ha un contratto Family, Twin o Telepass con Viacard.
Per quanto riguarda gli autovelox, a chi verrà pescato in eccesso di velocità verranno controllati anche gli arretrati su bollo e revisioni.
Per i trasporti pubblici un nucleo familiare tipo dovrà affrontare una maggiore spesa annua di 44 euro.  
9 EURO IN PIÙ PER I BIGLIETTI AEREI. Ma la vera sorpresa arriva dalla voce biglietti aerei.
Dal primo gennaio si pagano 2,5 euro in più che andranno ad aggiungersi all'addizionale comunale sui diritti d’imbarco dei passeggeri sugli aerei, che portano l'esborso complessivo a 9 euro.
Partendo da Fiumicino e Ciampino ne serviranno invece 10, per l’applicazione di un’ulteriore tassa commissariale.

 

Servizi bancari: rincaro di 18 euro, 9 per quelli postali

Per i servizi bancari si spenderanno 18 euro in più rispetto al 2015, per quelli postali l'aumento è di 9 euro. 
ENTRA IN VIGORE IL BAIL IN. Inoltre, è bene ricordare che cambia il meccanismo per garantire il salvataggio delle banche in crisi.
Il bail in prevede che, a partire dal primo gennaio, le passività scoperte ricadano su azionisti, obbligazionisti subordinati e correntisti con un attivo superiore ai 100 mila euro sul conto.

 

Telefonia: arriva il taglio del roaming

A partire da aprile le tariffe roaming non dovranno superare il costo di 0,05 centesimi al minuto per le telefonate e di 0,02 centesimi per l'invio di messaggi. Ulteriori tagli arriveranno nel 2017.
DECISIONE EUROPEA. Continua in questo modo la strada intrapresa dall'Unione Europea per agevolare le comunicazioni all'interno dei Paesi membri. Le decisioni arrivano, infatti, dal Parlamento di Strasburgo, che ha stimato eccessive le sovratasse imposte per le chiamate inter-europee.

 

Cultura: bonus da 500 euro ai neo-maggiorenni

Per i ragazzi che compieranno 18 anni nel 2016 sono previsti 500 euro di bonus da spendere in attività culturali: visite a musei, mostre, concerti, eventi e acquisto di libri.
MISURA PROMESSA DOPO GLI ATTACCHI DI PARIGI. L'incentivo ai giovani è stato annunciato dal premier Renzi dopo gli attentati del 13 novembre a Parigi. In quell'occasione, il primo ministro aveva promesso investimenti in cultura e sicurezza per combattere la minaccia del terrorismo. Con un pacchetto di emendamenti alla legge di Stabilità, il governo ha stanziato in questi settori complessivamente 2,6 miliardi di euro.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati




Dalla nostra HomePage
Obama fa un assist alla Merkel e salva Deutsche Bank

La Fed riduce a un terzo la multa di 14 miliardi comminata all'istituto tedesco. Tanto basta per allontanare lo spettro di una nuova Lehman. Almeno per ora.

prev
next