BUFERA

Gianluigi Piras (Pd): «Isinbayeva, per me possono pure stuprarti»

Frasi choc di un esponente sardo.

Bobbis 17/ago/2013 | 21 :33

altro che discriminati
i gay sono come i fili dell'alta tensione: chi li tocca muore, e non sempre di HIV

gallero 17/ago/2013 | 20 :00

harakiri ,non propatria,ma pro partito
la contesa partitica si fa ben dura, se un politico del PD arriva ad autocostringersi a dimettersi (tranquilli,lo sistemeranno da qualche parte,anche meglio) per far sapere ai simpatizzanti transomosex quale è la posizione del partito sul tema,vorti preziosi quelli dei omosex,sono tanti,votano,c'è il suffragio universale,non bastano i voti delle donne anti..femminicidio

bruzec 17/ago/2013 | 13 :33

Due scivoloni
Che ad una affermazione razzista, si risponda con un'altra egualmente razzista, non sta nelle cose. Che poi a pronunciarla sia un giovane esponente Pd, aggrava ancor più la situazione e lo pone allo stesso livello del più basso leghismo padano. Anche se una differenza c'è: Piras si dimette da tutti gli incarichi (ma quanti sono?), mentre Calderoli, se non sbaglio, è ancora vice-presidente del Senato dopo l'"orango" alla ministra...

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati