MUSICA

Addio a Negrini, paroliere dei Pooh

Colpito da infarto. Fu lui a fondare il gruppo.

03 Gennaio 2013

Si è spento il 3 gennaio all'età di 66 anni Valerio Negrini, storico fondatore dei Pooh e paroliere della maggior parte delle loro canzoni.
A darne notizia l'ufficio stampa del gruppo musicale, precisando che la morte è avvenuta all'ospedale Santa Chiara di Trento a causa di un infarto.
IL PRIMO BATTERISTA DEI POOH. Negrini, che lascia la moglie, Paola, e tre figlie, fu il primo batterista del gruppo. Nel 1971, il suo posto fu preso da Stefano D'Orazio e Negrini divenne paroliere, componendo molti dei successi della band con Roby Facchinetti, tanto da essere soprannominato il 'quinto Pooh'.
Sul suo sito scriveva scherzosamente: «Tengo a precisare che il prossimo pisquano che mi chiamerà 'il quinto pooh' verrà iscritto a un corso per calcolatori autistici fonodiuretici: i Pooh sono tre».
IL DOLORE DI FACCHINETTI E CANZIAN. Commosso il ricordo del gruppo. «È troppo difficile, in un momento come questo, riuscire a racchiudere in poche parole la nostra sofferenza», hanno detto Roby Facchinetti, Dodi Battaglia e Red Canzian, «possiamo soltanto dire che la nostra strada è stata sempre tracciata dalla sua poesia».
«Non ci sono parole per descrivere un dolore così grande e improvviso», il ricordo di Stefano D'Orazio, «è una parte della mia vita che se ne va e già sento un vuoto incolmabile, buon viaggio amico mio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Le TOP 5 di oggi
1. VENTI DI GUERRA Is, offensiva aerea degli Usa in Siria 2. RIFORME Jobs act, minoranza Pd: sette emendamenti 3. CHIESA Pedofilia, arrestato l'ex nunzio Wesolowski 4. STALLO Consulta, 14esima fumata nera 5. CAMBIO ALLA GUIDA Cisl, Bonanni pronto lasciare la segreteria
Dalla nostra HomePage
L43 Twitter
prev
next