Notte Leoni 140721154907
SALUTE 21 Luglio Lug 2014 1251 21 luglio 2014

Postumi della sbornia, un metodo scientifico per curarla

La terapia del dr Nadelson.

  • ...

Stu, Phil e Alan, tre dei protagonisti del film Una notte da leoni.

Mal di testa, dolori muscolari, senso di nausea, disidratazione. I postumi da sbronza sono una sindrome fastidiosa, che ognuno cura con metodi personalizzati, spesso fai da te.
Ora, negli Stati Uniti è arrivata una nuova terapia, a disposizione di chiunque abbia almeno 219 dollari da spendere e non abbia paura degli aghi. L'idratazione per via endovenosa di IV Doc, da ordinare comodamente a domicilio via Internet.
Il servizio è gestito da un medico professionista, Adam Nadelson, e ha debuttato ufficialmente a New York all'inizio del 2014. Nel giro di sei mesi si è pienamente affermato nella Grande Mela, tanto da espandersi anche a Hamptons e Long Island, e presto arriverà a Chicago e Los Angeles. Abby Aglage del Daily Beast ha deciso di provarlo: ecco come funziona.

  • Una scena del film Una notte da leoni. Quattro amici di Los Angeles decidono di passare un week end a Las Vegas, per l'addio al celibato di uno di loro. Dopo aver passato una notte indimenticabile a base di alcol, però, tre di loro si risvegliano in una suite devastata, senza che vi sia traccia dello sposo.

TERAPIE PERSONALIZZATE. Prenotare IV Doc è molto semplice. È sufficiente andare sul sito e scegliere il trattamento desiderato tra quelli disponibili. Nel caso di postumi da sbronza, la scelta è destinata a cadere sull'opzione Detox. Pensata per chi ha esagerato con i cocktail, ma anche per chi ha bisogno di curare un mal di testa da influenza o si sente a terra dopo aver fatto uno sforzo fisico eccessivo. Il costo è di 219 dollari, comprende 1.000 ml di soluzione salina da iniettare, e un farmaco a scelta tra Zofran (anti-nausea), Pepcid (contro il bruciore di stomaco) e Toradol (anti-infiammatorio contro il mal di testa).
Il trattamento più caro offerto da IV Doc è il Revive, che per 249 dollari promette di resuscitare il 'paziente' dal suo «letto di morte», con iniezioni di soluzioni saline fino a 2.000 ml e tutti i farmaci inclusi: anti-nausea, anti-bruciore di stomaco e anti-infiammatori.
UNA SQUADRA DI 60 INFERMIERI. Una volta scelta l'opzione desiderata, l'ordine online viene inviato ai 60 infermieri che lavorano a New York per la IV Doc. Poco dopo, lo staff della società contatta il cliente al telefono, per ulteriori informazioni.
Domande classiche, del tipo: «Perché vuole fare questo trattamento? Ha altre terapie in corso? Quali sono i suoi sintomi?». Nel giro di un'ora un infermiere arriva a casa del 'malato'.
Dopo aver misurato i parametri vitali, tira fuori dalla sua borsa l'ago, collegato a un sacchetto di liquido chiaro e a una flebo. Il farmaco anti-nausea viene aggiunto all'infusione poco più tardi. Il risultato atteso è la completa 'guarigione' dai postumi da sbronza.
«È UN METODO SICURO». Nadelson ha raccontato di aver avuto l'idea dopo aver visto i suoi amici broker finanziari alle prese con la sbornia. Decise allora di creare un sistema «sicuro, conveniente e discreto» per consentire loro di sbarazzarsene rapidamente e tornare operativi in Borsa. A New York esistevano già degli ambulatori che effettuavano simili trattamenti, ma IV Doc è stata la prima azienda a offrire il servizio a domicilio.
MANCATA IDRATAZIONE ALL'ORIGINE DEI DISAGI. La terapia reidratante di IV Doc, secondo Nadelson, «è sicura ed è utilizzata comunemente negli ospedali per il trattamento della disidratazione. Ma perché aspettare quattro ore in un ospedale, o in una sala d'attesa, quando è possibile ricevere la stessa cura a casa propria nel giro di un'ora?». Il servizio non è «una terapia miracolosa», ma tenuto conto che «i sintomi associati a una sbornia, come mal di testa, nausea e bruciore di stomaco, in ultima analisi derivano proprio dalla mancanza di una corretta idratazione», le soluzioni proposte a domicilio da IV Doc sono progettate per essere particolarmente efficaci. «Noi puntiamo a reidratare il corpo, per far sentire i nostri clienti rinvigoriti e pronti ad affrontare una nuova giornata». Lo stesso effetto di un Gatorade, alla modica cifra di 219 dollari.

Correlati

Potresti esserti perso