TECNOLOGIA 29 Agosto Ago 2014 1226 29 agosto 2014

Hal Finney, malato di Sla, si è fatto ibernare

Hal Finney si è fatto congelare.

  • ...

Bitcoin, la moneta virtuale priva di una Banca centrale, diffusa via internet in tutto il mondo, ha almeno due padri.
Il primo è un misterioso personaggio che si faceva chiamare Satoshi Nakamoto. Il secondo è l'esperto di crittografia Hal Finney, colui che il 12 gennaio 2009 ricevette il primo pagamento nella storia dei bitcoin, dallo stesso Nakamoto.
Finney, malato di Sla, è stato dichiarato clinicamente morto giovedì 28 agosto. Ma aveva dato disposizioni affinché il suo corpo venisse congelato, nella speranza che un giorno la tecnologia potrà resuscitarlo (foto).
CLIENTE DI ALCOR. Finney era cliente di Alcor, una società che si occupa di congelare i corpi degli esseri umani. La tecnica adoperata è la crionica, nota anche come criopreservazione o biostasi. Ricorrendo alle basse temperature, la società si occupa di ibernare i corpi di pazienti terminali, dopo la dichiarazione di morte legale, per preservarli in attesa di nuove cure capaci di guarirli.
SOSTANZA SINTETICA AL POSTO DEL SANGUE. Subito dopo la dichiarazione di morte, la squadra di Alcor è entrata in azione. Circolazione e ventilazione sono state ripristinate, e una serie di farmaci sono stati somministrati al corpo di Hal Finney.
Una sostanza sintetica, il cryoprotectant, è destinata a prendere il posto del sangue e dei fluidi interstiziali per via chirurgica. Una volta terminata questa fase, la temperatura di Hal sarà abbattuta oltre il punto di congelamento. La temperatura di conservazione finale è un abisso di -196 gradi centigradi.
CORPO CONSERVATO IN UN CRYOSTAT. Alla fine del processo, Hal sarà posto in un cryostat, una sorta di moderno sarcofago, costantemente monitorato fino al giorno dell'attesa rinascita. Finney, cresciuto a Los Angeles, aveva studiato informatica. Negli ultimi mesi, a causa della Sla, poteva comunicare solo muovendo gli occhi. I bitcoin che aveva accumulato hanno contribuito a pagare le sue spese mediche, e gli hanno permesso anche di lasciare una modesta eredità alla sua famiglia. Anche sua moglie è cliente di Alcor.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso