Orgasmo 140404164535
RICERCA 8 Ottobre Ott 2014 1625 08 ottobre 2014

Sesso, fine di un mito: l'orgasmo vaginale non esiste

Per due studiosi italiani ci sono solo due tipi di piacere: femminile e maschile.

  • ...

Meg Ryan nella scena della simulazione dell'orgasmo in 'Harry ti presento Sally'.

Non solo non esiste il famigerato punto G, ma anche termini come ‘orgasmo clitorideo’ e ‘orgasmo vaginale’ non sono corretti.
Queste sono le conclusioni di una ricerca scientifica pubblicata sulla rivista Clinical anatomy.
Gli studiosi Vincenzo Puppo del Centro italiano di sessuologia (Cis) di Bologna e Giulia Puppo del Dipartimento di biologia dell’Università di Firenze hanno realizzato questa analisi, in cui hanno precisato che gli unici termini corretti da utilizzare sono: ‘orgasmo maschile’ e ‘orgasmo femminile’.
NON C'È UN 'PUNTO G' INTERNO. Inoltre secondo questo studio la vagina non ha alcun rapporto anatomico col clitoride. E, poiché il clitoride interno non esiste, non può esserci un orgasmo interno alla vagina.
Gli autori hanno inoltre fatto notare che la maggior parte delle donne di tutto il mondo non ha orgasmi durante un rapporto vaginale: perciò la vagina non ha alcun ruolo nell’orgasmo.
IL CLITORIDE SCATENA L'ORGASMO. Quindi l'organo esterno che scatena l’orgasmo è il clitoride: noto anche come ‘pene femminile’ perché fatto dello stesso materiale del pene maschile.
Secondo i due sessuologi «in tutte le donne l’orgasmo è sempre possibile, se gli organi erettili femminili vengono concretamente stimolati».
Questa nuova ricerca scientifica è quindi in contrasto con tutto ciò che è stato scritto in precedenza riguardo alle zone erogene femminili e mette in discussione anche tutte le definizioni utilizzate finora.
«NESSUN FONDAMENTO SCIENTIFICO». Infatti per Vincenzo e Giulia Puppo parole come ‘orgasmo vaginale’ o punto G sono «termini senza fondamento scientifico».
Insomma forse un mito è definitivamente crollato ma almeno si potrà parlare di sesso in modo più corretto e consapevole.

Correlati

Potresti esserti perso