Latte 141021143656
LA RICERCA 21 Ottobre Ott 2014 1435 21 ottobre 2014

Latte, quello non vaccino può essere dannoso

Le tipologie alternative aumentano il rischio di carenza di vitamina D.

  • ...

Il latte non vaccino può causare carenze di vitamina D.

Bere latte di origine non vaccina può essere controproducente per la salute dei bambini. I prodotti di soia, riso, capra e mandorle possono nuocere a chi soffre di carenza di vitamina D, un nutriente indispensabile per lo sviluppo e la salute delle ossa. Lo ha rivelato una ricerca che ha coinvolto quasi 4 mila piccoli (di età tra gli uno e i sei anni) pubblicata sul Canadian Medical Association Journal e condotta da Jonathan Maguire, pediatra del canadese St. Michael's Hospital.
Spesso il latte vaccino viene scartato a causa delle sempre più frequenti intolleranze al lattosio, e sostituito con altri prodotti. Ma nelle altre tipologie di latte, vitamina D e calcio devono essere aggiunti dal produttore perché non sono naturalmente presenti ed è difficile per un consumatore orientarsi nella scelta del prodotto migliore per la salute. Andando a esaminare la vitamina D nel sangue dei piccoli bevitori di latte vaccino e non, è emerso che per ogni tazza in più di latte non vaccino consumata si riscontra una riduzione del 5% nei livelli plasmatici mensili di vitamina D.

Correlati

Potresti esserti perso